Terme in gravidanza: si può? La cautela al primo posto

terme in gravidanza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist ed Ostetrica

Consulenza personalizzata con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

Terme in gravidanza: si può andare? Questa è una domanda che molte donne desiderose di rilassarsi uno o più giorni alle terme si pongono. 

Fin dai tempi più antichi, i trattamenti termali sono riconosciuti per i benefici dell’acqua termale, come fonte di salute e di cura.

Le terme e le moderne spa, sono luoghi di sicuro effetto benefico per rilassarsi e riposarsi, durante la gravidanza però, possono presentare qualche pericolo. Sono numerosi e sempre maggiori gli spazi dedicati al relax e al benessere in questi luoghi. Ma quali sono i trattamenti che ci si può concedere nel periodo dell’attesa? Scopriamolo insieme! 

Andare alle terme in gravidanza: è possibile? Quali sono i rischi

Andare alle terme in gravidanza nel terzo trimestre o anche nel primo o secondo richiede molta attenzione e cautela. Infatti, esistono dei trattamenti che sarebbe meglio evitare al fine di non soffrire in prima persona e di non creare una diminuzione di afflusso sanguigno o di comfort al bambino. 

I trattamenti da evitare sono sicuramente quelli che ti possono sottoporre a delle fonti di calore troppo forti e con un tasso di umidità molto elevato. Queste sono situazioni caratteristiche che si verificano quando si entra in una sauna oppure in un bagno turco, spesso presenti sia alle terme sia nelle SPA. 

Quando si effettua un trattamento che sottopone il corso a calore e umidità, è possibile che si verifichi un abbassamento della pressione. Se ciò avviene durante il periodo della gestazione, il calo di pressione può portare a una riduzione del flusso sanguigno per il bimbo. 

Se si va alle terme in gravidanza, è possibile immergersi nelle acque termali, a patto che l’immersione non avvenga per un periodo eccessivamente lungo e che la temperatura sia al di sotto dei 38°. 

Sono sconsigliati infine, i percorsi che prevedono dei getti o degli spruzzi di acqua molto forti, specie se questi vengono orientati verso il pancione.. 

Quali trattamenti termali si possono fare durante la gravidanza?  

L’acqua termale per le sue proprietà ha da sempre, numerosi effetti sulla pelle e sul benessere dell’organismo. 

Questo è permesso per la sua particolare composizione, che varia a seconda della località in cui si trovano le terme. In generale, sono sconsigliati trattamenti e cosmetici a base di derivati termali come ad esempio i fanghi. Consigliati invece impacchi o frizioni con acqua tiepida o fredda, proprio per riattivare la circolazione sanguigna.

I percorsi kneipp con alternanza di immersioni in vasche con acqua fredda e calda, per stimolare, riattivare e proteggere i vasi capillari, possono rappresentare un vero toccasana.

Un’altra terapia dedicata che si può provare nei centri termali e nelle SPA è quella idropinica. Questa è una soluzione ideale, se abbinata a una dieta equilibrata durante la gravidanza, per riuscire ad abbassare la glicemia. Naturalmente, in questo caso si consiglia di chiedere al medico quale sia l’acqua termale migliore per seguire questo trattamento. 

Infine, camminare nell’acqua termale, respirando i vapori rilasciati può essere un ottimo toccasana, con ottime proprietà antinfiammatorie e di rilassamento muscolare. 

terme in gravidanza

I principali benefici delle terme in gravidanza 

Quindi terme in gravidanza? Sì, si possono frequentare spa, centri benessere e termali, ma con dei limiti e delle attenzioni particolari dettate da moderazione, cautela e buon senso.

Bisogna considerare, infatti, che comunque una giornata alle terme può essere davvero benefica anche per le mamme in attesa. Oggi la vita frenetica, il lavoro e le incombenze anche mentre si attende il proprio figlio possono richiedere un giorno di relax alle terme oppure in una SPA. 

Per questo motivo, anche se con alcune limitazioni, non bisogna assolutamente minimizzare l’impatto positivo che si può ottenere durante una giornata alle terme. 

Tra i tanti benefici delle terme in gravidanza, dobbiamo considerare quelli che sono legati al miglioramento dello stato di salute generale della mamma. Infatti, le terapie inalatorie sono un toccasana quando si soffre di infezioni a carico delle vie respiratorie

Se invece si sta soffrendo di disturbi tipici della gravidanza come ad esempio: stitichezza e problemi intestinali, ove possibile, è consigliato bere l’acqua termale. L’acqua delle terme è naturalmente ricca di magnesio. Quindi può essere utilizzata come terapia per riuscire ad eliminare dei disturbi e fastidi che sono legati alla gravidanza

Bevendo l’acqua termale si va a migliorare lo stato del tratto intestinale, ma si agisce anche su altre problematiche come ad esempio la ritenzione idrica, che può causare il gonfiore dei piedi e delle gambe. Per capire quale sia la migliore acqua da bere alle terme, si consiglia sempre di chiedere indicazione al proprio ginecologo o medico. 

In caso di ipertensione, le terme in gravidanza hanno il beneficio di poter camminare nell’acqua termale (anche per periodi brevi) può costituire un importante supporto. Infatti, il calore aiuta a dilatare i vasi sanguigni e ad abbassare la pressione. Questo effetto migliora la circolazione e attenua il gonfiore. Sconsigliato invece a chi soffre già di ipotensione, un ulteriore abbassamento della pressione, infatti, in questo caso potrebbe essere pericoloso. 

I benefici delle terme si riflettono anche sul benessere della schiena. Il peso del pancione che man mano cresce porta ad avvertire dolori nella zona della colonna vertebrale. Al fine di ridurre questo fastidio, una soluzione può essere proprio quella di camminare in una piscina termale, e di stare immersi una decina di minuti per volta, nell’acqua delle terme, a patto sempre che non superi i 38°. 

Infine, nelle terme e SPA spesso oltre alla zona termale con acqua calda, è possibile godere di piscine di acqua dolce, perfette per riuscire a rilassarsi. L’esercizio in una piscina e anche il lasciarsi coccolare dalle sue acque è la soluzione ideale per rilassare mente e corpo.

Come abbiamo visto, passare una giornata alla SPA o alle terme in gravidanza ti offre numerosi benefici, si consiglia però sempre di richiedere parere al proprio ginecologo in caso di dubbi, e di fare attenzione ai trattamenti che si sceglie di seguire. 

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita