Segreti per dimagrire: la dieta Kayla per perdere peso

dieta kayla
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

Ostetrica 

Consulenza ostetrica e di estetica in gravidanza

Al partire da 57€

Sei alla ricerca di segreti per dimagrire velocemente? Vorresti conoscere il segreto per dimagrire? Ti piacerebbe perdere qualche chilo in maniera sostenibile, in vista della prossima estate?

Ebbene, permettimi di svelarti una piccola ma fondamentale verità: non esistono segreti per dimagrire in maniera semplice, ma solamente dei percorsi di impegno costante e di ricerca di benessere che potranno garantirti ottimi risultati gradualmente nel tempo.

In tale scenario, uno dei metodi per dimagrire velocemente che sta acquisendo maggiore popolarità in ambito internazionale (Italia inclusa) è certamente la dieta Kayla, così chiamata perché ideata da Kayla Itsines, uno dei punti di riferimento per il fitness internazionale, nonché celebre autrice della Bikini Body Guide, un programma che in breve tempo ha conquistato tantissime appassionate, con una promessa invidiabile: far ritrovare un corpo asciutto, tonico e in perfetta forma, in soli 3 mesi.

Se vuoi saperne di più, non ti rimane che leggere le prossime righe: ho cercato di riepilogare tutto quello che dovresti sapere sulla dieta Kayla, nella speranza che possa permetterti di avvicinarti a questo procedimento con maggiore consapevolezza.

Segreti per dimagrire, dieta Kayla per perdere subito peso

Prima di comprendere cosa preveda la dieta Kayla, giova condividere qualche piccola informazione sulla sua ideatrice, divenuta uno dei volti più celebri in ambito internazionale nel mondo del fitness applicato alla perdita del peso e al voler “dimagrire in fretta”.

La protagonista della nostra narrazione è infatti Kayla Itsines, una giovane ragazza australiana che da oltre 10 anni lavora come coach, evidentemente con ottimi risultati.

La giovane, nel 2014, ha creato un programma di esercizi cardio e di potenziamento muscolare che consentirebbero di scolpire un corpo tonico in sole 12 settimane.

Il programma, lanciato a pagamento (poco meno di 50 dollari per avere il suo ebook), è diventato un incredibile successo, con 12 milioni di abbonati al proprio servizio e il triplo di seguaci sui social network.

La community si dichiara particolarmente soddisfatta di questo metodo, e tutto ciò non ha fatto altro che alimentare ulteriormente il clamore e la notorietà del programma di allenamento, da seguire 6 giorni su 7.

Come funziona la dieta Kayla

Fin qui, però, abbiamo parlato di allenamenti e di percorsi fitness. Ma dove si trova la dieta?

E’ piuttosto semplice. Dopo aver condiviso questo metodo di training, Kayla ha svelato quale sia il suo regime alimentare, che ha utilizzato per accompagnare il proprio modello di allenamento e massimizzare in tal modo i risultati.

Si tratta di un percorso di alimentazione in grado di soddisfare chi sta cercando informazioni su come accelerare il metabolismo o come trovare un metabolismo veloce, e che consente di garantirsi il migliore mix di elementi nutrienti.

Per saperne di più, ricostruiamo un percorso alimentare tipo di un giorno nella vita di Kayla.

Colazione, come iniziare la giornata

La colazione è una tappa straordinariamente importante nella nutrizione di qualsiasi persona, e Kayla non è certamente da meno.

A colazione la giovane fitness blogger australiana unisce le proteine e i carboidrati, mischiando il tutto con una buona dose di verdure. Il che, tradotto in termini molto più concreti, significa puntare sulle uova quale principale soluzione: forniscono energia e senso di sazietà a lungo, consentendo così di arrivare alla seconda parte della mattinata senza affanni.

Gli snack di metà mattina

Naturalmente, anche a metà mattina si può mangiare qualcosa, permettendo così al nostro corpo di poter incamerare quegli elementi nutrienti di particolare utilità.

La fitness blogger consiglia degli smoothies a base di frutta, come le fragole, insieme a yogurt greco o latte scremato. Per poter disporre di qualche “mattoncino” utile per poter costruire un miglior tono muscolare, Kayla inserisce anche delle proteine in polvere.

Pranzo, il pasto dei carboidrati

Arriviamo così al pranzo, con la fitness blogger che ci suggerisce di fare il pieno di carboidrati. In particolar modo, Kayla afferma di essere particolarmente affezionata al wrap di tacchino con pomodoro e cipolla rossa. Il condimento è con salza tzatsiki, per poter arrivare a disporre di un piatto che combina nutrimento, leggerezza e sapore.

A cena, via libera ai grassi buoni

Arriviamo dunque alla cena, l’ultimo pasto della giornata. Kayla Itsines consiglia di consumare dei cibi che contengono grassi buoni, al fine di fare il pieno dei loro effetti benefici sull’organismo in termini di proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Un bel salmone cotto, accompagnato magari da fette di finocchio, potrebbe essere il top!

Conviene la dieta Kayla? Tra pro e contro

La dieta Kayla è un regime alimentare piuttosto bilanciato e, rispetto ad altri regimi alimentari, sicuramente più equilibrato e diversificato. È dunque in grado di garantire al proprio organismo tutti quei macronutrienti necessari per potersi mantenere in forma: dalle fibre alle vitamine, dai carboidrati alle proteine, passando per i grassi sani, sembrano dunque esserci tutti quei componenti che non dovrebbero mai mancare in una dieta sostenibile.

Tuttavia, è bene ricordare come – per poter fornire i risultati sperati – la dieta deve essere necessariamente abbinata all’esercizio fisico, come la stessa fitness blogger continua ad ispirare da quasi dieci anni.

È proprio questa integrazione tra la dieta e l’esercizio fisico che potrebbe creare qualche problema in più alle donne, soprattutto se partono da una condizione di totale sedentarietà.

Proprio per questo motivo il mio consiglio è quello di avvicinarsi a questa dieta – e più in generale a qualsiasi cambiamento del proprio regime alimentare – solamente dopo una condivisione specifica con il proprio medico di riferimento, che possa valutare, caso per caso, i pro e i contro di ogni processo dietetico.

Inoltre, ti invito a tenere sempre in considerazione che l’obiettivo della dieta Kayla non è quello di misurare la perdita di peso, bensì quello di monitorare in che modo il proprio fisico sta diventando più tonico, o meno. Dunque, piuttosto che valutare l’efficacia della dieta su ciò che ti dice la bilancia, verifica in che modo il tuo corpo sta diventando più asciutto e più “in forma”.

Prova a farti delle foto frontali e laterali all’inizio di questo percorso di 12 settimane, e alla fine: i risultati che dovresti poter toccare con mano, e con occhio, dovrebbero essere notevoli!

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, estetista, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita