Gambe gonfie? Prova i sali di Epsom. Efficacia assicurata

sali di epsom
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist ed Ostetrica

Consulenza personalizzata con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

I bendaggi con i sali di Epsom costituiscono uno dei trattamenti preferiti da molte delle lettrici di questo blog. E non è certo difficile comprendere il perché: i benefici che possono essere ottenuti mediante i sali di Epsom (o sali inglesi) sono talmente numerosi ed evidenti che non posso che suggerire la valutazione di questo procedimento di benessere a tutte coloro le quali desiderano depurare l’organismo in modo semplice e naturale.

Cerchiamo allora di approfondire la conoscenza con questo argomento mediante una guida completa ai sali di Epsom, scoprendo in che modo ottenere il massimo dai bendaggi dimagranti.

Bendaggi con sale di Epsom: origine e caratteristiche

Iniziamo subito con il rammentare che i bendaggi con sale di Epsom si chiamano così perché le primi origini documentate di tale trattamento risalgono proprio a Epsom, la località inglese dove furono scoperti i sali, all’interno di alcuni depositi di evaporazione.

Intendiamoci: con i sali di Epsom non ci riferiamo naturalmente a un sale “classico”, come quello utilizzabile in cucina, bensì a un composto molto ricco di solfato di magnesio, e che del sale più tradizionale ha in comune solamente l’aspetto estetico, bianco in grani grossi. Molto diverso è invece l’utilizzo che se ne può fare, considerato che i sali di Epsom sono utili sia per depurare l’organismo sia per trattare alcune condizioni di disagio, come la stitichezza.

Sale di Epsom: tutti i benefici

Per poter comprendere perché il sale di Epsom abbia meritato un approfondimento dedicato sul sito, è bene procedere per gradi e illustrare quali siano i principali benefici di questo composto per il nostro organismo. Scopriamo così che questo sale:

  • allevia una lunga serie di dolori blandi, come quelli riconducibili al mal di testa;
  • contribuisce a mantenere stabili i livelli di calcio nel sangue;
  • favorisce la produzione di serotonina e, dunque, stimola un miglior riposo e il buon umore;
  • regola il battito cardiaco;
  • rilassa i muscoli;
  • depura l’organismo nel caso di utilizzo interno;
  • agisce sull’insulina, regolandone pertanto al meglio i livelli nel sangue.

Naturalmente, nell’elenco dei benefici dei sali di Epsom non possiamo non rammentare quelli che ci interessano maggiormente, ovvero quelli relativi alla migliore cura della pelle.

I bendaggi con sali di Epsom (ne parleremo tra poche righe) permettono infatti di ammorbidire l’epidermide, e rendere la pelle più sana, omogenea e luminosa. Ma come utilizzarli?

Come usare i sali di Epsom

L’utilizzo dei sali di Epsom dipende principalmente dallo scopo per cui si è scelto di acquistarli e di fruirne.

Per esempio, se il nostro obiettivo è quello di godere di un bel bagno rinfrescante, o ancora meglio di ottenere un gradevole pediluvio, tutto quello che dovremo fare sarà sciogliere un po’ di sali direttamente in acqua calda. Per lenire il dolore, e sfruttare così i sali di Epsom come se fossero un leggero antidolorifico, sarà invece bene scioglierli in acqua fredda, con la quale impregnare delle garze da applicare sul corpo.

Se invece vogliamo utilizzare i sali di Epsom perché vogliamo depurarci, allora sarà bene chiedere consiglio al medico, visto e considerato che le controindicazioni per la loro assunzione sono sicuramente maggiori, soprattutto in alcuni particolari momenti della propria vita.

C’è poi la possibilità di sfruttare i sali di Epsom per poter contrastare la cellulite e la pelle a buccia d’arancia. E, a questo punto del nostro approfondimento, dovresti aver già capito che la soluzione sono proprio i bendaggi con sali di Epsom di cui voglio parlarti più diffusamente.

Bendaggi drenanti gambe: come farli con i sali di Epsom

Negli ultimi anni le ricerche effettuate dalle donne su Internet aventi ad oggetto sali di Epsom bendaggi, sale di Epsom bendaggi o sale di Epsom cellulite, sono moltiplicate. Il merito è da attribuirsi alla notorietà crescente di questo prodotto, che sta oramai godendo di una buona diffusione in tutto il mondo, e che è altresì favorito da un positivo passaparola sui numerosi vantaggi facilmente acquisibili da un suo corretto utilizzo.

Ma come preparare dei bendaggi con i sali di Epsom? Come poter godere di questo trattamento a casa propria, senza dover necessariamente ricorrere alla consulenza di una professionista?

La prima cosa che devi fare è, evidentemente, procurati dei sali di Epsom: se non li hai già a casa tua, ti consiglio di saltare al prossimo paragrafo, dove vedremo dove comprare i sali di Epsom in modo pratico e sicuro.

Fatto ciò, metti i sali di Epsom in un contenitore e aggiungi acqua fino a ottenere un composto denso, simile a una pasta. Aggiusta di acqua fino a quando non troverai il giusto mix.

Prendi poi delle strisce di tessuto, e usale per poter fare un bendaggio sull’area interessata da questo trattamento, come ad esempio le tue gambe. Quindi, stendi l’impasto sulle strisce di tessuto, e prendi un’altra striscia di tessuto per poter mantenere fermo l’impacco.

Goditi questo momento di riposo per circa 20 o 30 minuti, e poi rimuovi e risciacqua la parte interessata da questo trattamento.

Dove si comprano i sali di Epsom?

Alla domanda “sali di epsom dove si compra?” oggi è fortunatamente possibile dare una risposta molto semplice.

Contrariamente a un tempo, infatti, oggi è possibile acquistare i sali di Epsom in numerosi punti vendita che dispongono di prodotti naturali per la cura e il benessere personale. È inoltre possibile acquistare i sali di Epsom anche online, in negozi specializzati o in alcuni noti marketplace.

Dosi del sale inglese: quanto usarne?

Per quanto invece riguarda la risposta alla comune domanda su “sale inglese dosi”, in parte abbiamo già detto: è fondamentale, infatti, cercare di creare una pasta per i bendaggi con i sali di Epsom che sia di consistenza cremosa, aggiustando dunque con l’acqua un contenuto di sali sufficienti a ricoprire l’area oggetto di trattamento.

Per quanto concerne invece un bel bagno benefico per tutto il corpo, sarà sufficiente versare nella vasca da bagno circa 2 tazze di sali di Epsom, eventualmente arricchiti da qualche goccia del proprio olio essenziale preferito.

Se invece si vuole fare un pediluvio ammorbidente, utile soprattutto per piedi gonfi o talloni screpolati, sarà sufficiente immergere i piedi in una bacinella di acqua calda con mezza tazza di sali di Epsom.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita