Viso gonfio in gravidanza: cosa vuol dire? Quali sono i rimedi consigliati?

viso gonfio in gravidanza
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Il viso gonfio in gravidanza è spesso uno dei cambiamenti fisiologici che può disturbare la futura mamma che, a causa del gonfiore non riesce a vedersi più come prima.

In realtà sono tanti i cambiamenti fisiologici in gravidanza che bisogna accettare e tra questi, soprattutto negli ultimi mesi, potrebbe presentarsi anche quello del gonfiore che interessa non solo gambe, caviglie e polpacci ma anche il viso.

Il gonfiore in gravidanza è dunque, molto comune. Certo se compare all’improvviso può destare delle preoccupazioni, in quanto può essere causato da una cattiva circolazione del sangue, specie se il gonfiore non si presenta negli ultimi mesi di gravidanza ma bensì quando si è ancora nel primo o nel secondo trimestre.

Il consiglio, in caso di preoccupazione per un gonfiore strano o comunque insolito, è quello di rivolgersi al proprio ginecologo o medico curante che conoscendo a fondo la vostra anamnesi può consigliarvi o comunque rassicurarvi sulle principali cause del viso gonfio.

In questa guida, vediamo comunque perché ci sono delle zone che si gonfiano più facilmente in gravidanza e cosa vuol dire quando il viso inizia ad assumere una forma più tondeggiante del solito.

Viso gonfio: un cambiamento dovuto agli ormoni?

Alcune zone del corpo nel corso della gravidanza tendono a presentarsi più gonfie. Il motivo è dato dal fatto che gli ormoni che vengono prodotti dall’organismo vanno a incidere portando alcune zone del corpo nel corso del tempo a sembrare più gonfie e tondeggianti.

Durante il periodo della gravidanza si può notare come man mano che passano i trimestri il viso, ma anche le caviglie e i piedi tendono ad essere leggermente più gonfi del solito proprio per l’azione degli ormoni che vanno anche ad aumentare la possibilità di sentirsi più gonfie come se si stesse lievitando.

Viso gonfio in gravidanza: cosa vuol dire? Quali sono i rimedi consigliati? 1

Crema corpo in gravidanza lenitiva H12

Emulsione fluida ideata per idratare e nutrire la pelle più sensibile e delicata come quella del neonato. Mantiene la pelle elastica prima e dopo la gravidanza. 

Quando si tratta del viso gonfio in gravidanza, soprattutto se questo si inizia a gonfiare durante le ultime settimane, in genere questo è un segnale. Infatti, il viso più gonfio nella zona della bocca, del naso e del collo, potrebbe essere dovuto al parto imminente. Questa reazione indica che il bambino è quasi pronto per venire al mondo, perché nelle ultime settimane gestazionali aumenta naturalmente la quota di acqua presente nei tessuti, proprio per la preparazione al travaglio e alla nascita.

Ma se invece il viso si inizia a gonfiare prima delle ultime settimane di gestazione, cosa vuol dire? Lo scopriamo insieme.

Viso gonfio in gravidanza: la ritenzione idrica

Uno dei motivi per cui si ha il viso gonfio in gravidanza è dovuto alla ritenzione idrica. Se il gonfiore inizia a presentarsi verso il secondo trimestre, sicuramente si ha un problema di ristagno dei liquidi che porta a vedere il viso, le mani, i piedi e le caviglie più gonfie del solito.

La ritenzione idrica dev’essere comunque tenuta sotto controllo, perché indica un malfunzionamento del sistema linfatico e i motivi sono si correlati alla gravidanza ma anche a una cattiva alimentazione e idratazione.

Soprattutto durante la gravidanza bisogna fare attenzione all’alimentazione e non ci si deve lasciar andare e consumare troppi pasti “insani” ricchi di sale e grassi che possono incidere negativamente sia sulla ritenzione idrica sia sulla circolazione del sangue.

Dunque, alla base del gonfiore in gravidanza, spesso la causa principale è dovuta a un ristagno cattivo dei liquidi. Per questo motivo per evitare il problema sarebbe consigliabile bere molto più del solito, consumare alimenti sani principalmente verdure e frutta, ed evitare di esagerare con il sale.

In questo modo sarà più difficile soffrire di gonfiore al volto, ma anche alle gambe, piedi e caviglie.

olio-gravidanza-elasticizzante

Olio gravidanza Elast-oil

Olio elasticizzante per la prevenzione di smagliature, pelle secca o che prude

Quando è consigliabile consultare il medico?

Durante la gravidanza è comune vedere il viso, le gambe e le caviglie più gonfie. Però ci sono dei casi in cui è consigliabile il consulto del medico.

Principalmente si consiglia di far sempre presente durante la visita con il ginecologo che vi sta seguendo la sensazione di gonfiore, soprattutto se questa è accompagnata dall’intorpidimento delle mani, braccia o gambe e quindi da quella sensazione di “addormentamento” degli arti.

Infatti, quando gli arti e il viso tendono a gonfiarsi, diventare freddi e perdere la sensibilità il motivo potrebbe essere causato da una cattiva circolazione sanguigna.

In questi casi, il medico può intervenire consigliando i rimedi migliori per riuscire a migliorare il flusso del sangue e limitare di conseguenza la formazione del gonfiore nelle zone interessate.

I rimedi migliori per il viso gonfio gravidanza

Come abbiamo visto il gonfiore del viso durante la gravidanza, se si presenta nelle ultime settimane è indice che si sta per partorire. Se si presenta nei trimestri precedenti, invece, molto probabilmente questo è dovuto a una cattiva gestione dei liquidi e quindi alla ritenzione idrica.

Ci sono diversi rimedi che permettono di limitare la ritenzione idrica e che di conseguenza aiutano il viso a sgonfiarsi. Vediamo insieme alcuni dei principali.

Mangiare in modo sano

Il primo consiglio per riuscire ad evitare il problema della ritenzione idrica è mangiare in modo sano.

Durante la gravidanza è possibile chiedere consulto a un nutrizionista che è in grado di consigliarvi cosa mangiare e come distribuire i vari macronutrienti e micronutrienti all’interno di una dieta sana e bilanciata che supporti il benessere della futura mamma e del feto.

Infatti, soprattutto durante questo periodo è importante riuscire a mangiare bene e consumare le giuste dosi di verdura e frutta, che aiutano a combattere la ritenzione idrica.

Bere molta acqua

Bere molta acqua è un altro consiglio per chi vuole essere idratato e al contempo migliorare la micro-circolazione del sistema linfatico. Secondo i medici è necessario consumare almeno 2 litri di acqua al giorno, soprattutto durante la gravidanza.

Infatti, essendo che si tende maggiormente al ristagno dei liquidi, mentre si aspetta il proprio bambino (soprattutto dato che si va a urinare spesso per la pressione del feto sull’utero), bere molta acqua è essenziale.

Se non si riesce a bere solo acqua è possibile migliorare l’apporto dei liquidi bevendo anche delle tisane che aiutino a drenare e migliorare il funzionamento del sistema linfatico.

Impacchi al tè verde

Un altro metodo naturale che si può usare durante il periodo della gravidanza sono gli impacchi al tè verde sul viso gonfio. Basterà mettere in infusione delle bustine di tè verde in acqua calda.

Dopo di ché l’acqua dev’essere fatta raffreddare per poi andare a fare gli impacchi nelle zone del viso che si presentano più gonfie.

Infatti, i tannini contenuti all’interno del tè verde hanno un’azione astringente e sono in grado di sgonfiare il viso.  

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita