Come curare le unghie in gravidanza

unghie in gravidanza
Linda Tosoni

 

Ostetrica

e Beauty Specialist

 

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Anche le unghie in gravidanza diventano lo specchio dei cambiamenti a cui vai incontro durante i nove mesi di attesa. Allo stesso modo, sono in grado di dire se hai delle abitudini quotidiane che le mettono a dura prova o se c’è qualcosa che non va nel tuo organismo.

Infatti, la prima ragione che spiega la fragilità delle tue unghie durante la gravidanza è di natura ormonale. In tal caso, c’è poco da fare, se non evitare che anche altri fattori vadano a incidere sulla loro salute.

In primo luogo, impegnati per impedire che le mani entrino in contatto con sostanze aggressive, prenditene cura ogni giorno con trattamenti estetici pensati appositamente per rinvigorirle, sia professionali sia fai-da-te.

E ricorda che le unghie tornano belle e forti se le nutri, giorno dopo giorno. Si parte sempre da dentro! Per evitare le spaccature fastidiose e per dare alle tue mani un aspetto sempre fresco e ordinato, segui una dieta equilibrata.

Unghie in gravidanza fragili, cause: quali sono

Le unghie in gravidanza possono comportarsi come pelle del viso e capelli. A qualcuna crescono più velocemente e più forti. Qualcun altra, invece, nota un netto peggioramento del loro stato: si spezzano facilmente, si sfaldano, addirittura presentano solchi nel senso della lunghezza.

Dietro a questi fenomeni temporanei, nel bene e nel male, ci sono gli ormoni. Per fortuna, la situazione si ristabilisce entro circa sei mesi dal parto, cioè dopo l’allattamento. Ma possono esistere anche altre ragioni che spiegano la fragilità delle unghie.

Uno dei primi elementi da prendere in considerazione è il “trauma” dovuto al contatto con detergenti e saponi aggressivi, soprattutto quelli che usi per lavare i piatti, pulire i pavimenti e fare il bucato.

A questi fattori si aggiungono quelli estetici, che riguardano l’abitudine di portare lo smalto. Già in sé, lo smalto è una sostanza chimica dotata di una certa aggressività, sempre che tu non usi solo smalti dalla formulazione ecologica, priva di sostanze nocive.

Gli smalti semipermanenti sono anche più problematici, perché si attaccano alla lamina ungueale e la loro rimozione è più difficile. Per cui, il resto del danno viene compiuto dai solventi per rimuoverlo.

Talvolta, avere le unghie fragili è sintomo di alcune malattie, come il diabete o l’anemia mediterranea. Per finire, unghie fragili sono correlate ad alcune carenze alimentari. Gli elementi più utili per la salute dell’unghia sono, infatti, metionina e cistina, zinco, ferro e vitamina H.

Questo vuol dire che l’aspetto alimentare è tra i più significativi, ma anche il più semplice da correggere e gestire. Nella tua dieta devono essere presenti derivati del latte, vegetali, crostacei, frutta secca e legumi, così non andrai incontro alle carenze che provocano la fragilità delle unghie in gravidanza.

Unghie in gravidanza fragili, rimedi: cosa puoi fare in gravidanza

Cosa puoi fare per dare un aiuto alle tue unghie in gravidanza, quando si indeboliscono e si rovinano? In primo luogo, trattale bene e non stressarle con agenti meccanici e con agenti chimici.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Lo smalto

Il consiglio principale è quello di evitare il più possibile lo smalto in gravidanza. La ragione di fondo è che anche la superficie dell’unghia ha bisogno di traspirare. La seconda ragione è anche più importante: eviti di venire a contatto con sostanze pericolose per il bambino. Infatti, lo smalto è pur sempre uno dei cosmetici più problematici per le donne in dolce attesa.

Anche se non proibite, alcune componenti degli smalti sono tossiche o cancerose. Esse sono: formaldeide, toluene, canfora e ftalati.

Per mantenere unghie forti e ben sistemate, di certo puoi concederti una regolare manicure. Se proprio non puoi farne a meno, porta lo smalto solo nelle occasioni importanti, purché sia privo di elementi tossici per te e il bambino.

Protezione dagli agenti climatici ed esterni

Un’altra cosa da fare è proteggere le mani dal freddo e dagli altri agenti chimici. Se affronti la gravidanza in inverno, usa sempre guanti che ti tengano al caldo quando esci. In casa, indossali per le pulizie quotidiane.

L’alimentazione

Lo ripetiamo nuovamente, ma fai attenzione alla tua dieta. Se il loro stato di salute e quindi anche l’aspetto delle tue unghie non sono ottimali, vuol dire che al tuo organismo manca qualcosa.

Fai attenzione: se anche con una dieta perfettamente bilanciata, la situazione non cambia in modo significativo, contatta il tuo medico. Solo lo specialista può valutare se è il caso di prendere degli integratori.

La vitamina E in gravidanza

Per quel che riguarda l’aspetto estetico, sappi che sono due gli alleati migliori per intervenire sulle unghie fragili. Il primo sono gli oli vegetali e il secondo è la vitamina E.

La vitamina E nei cosmetici prende il nome di tocoferolo ed è uno degli elementi antiossidanti più potenti, protegge anche dagli agenti ambientali, come l’inquinamento e anche il fumo. Si trova, naturalmente, anche negli alimenti che non dovrebbero mai mancare nella tua dieta durante la gravidanza: olive, frutta secca (soprattutto noci e arachidi), cereali e verdure a foglia verde.

Per l’organismo è fondamentale: supporta il rinnovo cellulare e combatte i radicali liberi, inoltre aiuta il tuo corpo ad assimilare le proteine e contribuisce anche a prevenire il cancro.

Non è un caso che sia ampiamente utilizzata nella cosmetica e che venga anche commercializzata come principio attivo da aggiungere ai propri prodotti preferiti. Nei prodotti cosmetici, trovi il tocoferolo nella composizione di creme, sieri e maschere, talvolta nel make up viso.

La vitamina E in gravidanza è importante per intervenire su unghie e pelle. Come tutte le sostanze antiossidanti, ha un effetto anti-invecchiamento.

olio-gravidanza-elasticizzante

Olio gravidanza Elast-oil

Olio elasticizzante per la prevenzione di smagliature, pelle secca o che prude

Per quel che riguarda gli oli vegetali, sappi che hai in casa un vero e proprio boost per la salute delle unghie. Si tratta dell’olio di oliva. Grazie alle sue proprietà emollienti, nutre la pelle, così previene la formazione di pellicine e l’ispessimento delle cuticole.

Puoi massaggiarlo sulle mani, insistendo sulle unghie, prima di andare a letto ogni sera. Per rendere il massaggio alle unghie anche più efficace, puoi miscelarlo con altri oli: olio di germe di grano e olio di argan. Essi, infatti, sono naturalmente molto ricchi di vitamina E, quindi non hai bisogno di aggiungerla al tuo trattamento quotidiano fai-da-te.

Seguendo questi pochi consigli, vedrai migliorare l’aspetto delle tue unghie in gravidanza e sarai sempre in ordine.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita