Quando inizia a vedersi la pancia in gravidanza? E come prendersene cura?

quando inizia a vedersi la pancia in gravidanza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist ed Ostetrica

Consulenza personalizzata con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

Quando inizia a vedersi la pancia in gravidanza? Il periodo di gravidanza è vissuto dalle donne in modo diverso: alcune non vedono l’ora che il pancione si veda e parli al mondo della vita che portano in grembo, altre, invece, non vogliono rivelarlo subito a tutti perciò sperano di non prendere troppo peso fin dall’inizio e cercano di nascondere la pancia il più possibile.

Situazioni completamente diverse, ovviamente, ma entrambe hanno una domanda fondamentale in comune: quando inizia a vedersi la pancia in gravidanza?

Prima di tutto è fondamentale fare una precisazione: non esiste una regola uguale per tutte. Infatti, la crescita della pancia dipende da tanti fattori, come la struttura fisica della mamma e il suo tono muscolare, ma non solo.

Anche la posizione e le dimensioni della placenta, la quantità di liquido amniotico e i movimenti del bambino possono influire.

Cosa fa notare maggiormente la pancia?

Abbiamo già detto che sono molti i fattori che possono influenzare la “visibilità” della pancia. Primo fra tutti è sicuramente la struttura fisica della futura madre.

Mamy Butter

Crema gravidanza Mamybutter

Burro corpo numero 1 per la donna in gravidanza…e non solo!

Qualità ed innovazione in un solo prodotto.

Infatti, una donna slanciata sa che il suo pancione si andrà a distribuire in maniera omogenea durante la gravidanza, e quindi non si noterà da subito, invece una donna più minuta può tranquillamente aspettarsi che la pancia diventi più voluminosa e sporgente in meno tempo.

Altri fattori da prendere in considerazione possono essere anche la crescita non solo dell’utero, ma anche della placenta, oltre alla corporatura e al numero di bambini che si portano in grembo: il pancione di una mamma che aspetta due gemelli si vedrà prima di quello di una donna che ha concepito un solo bambino.

Le cose cambiano se sono alla prima gravidanza?

Molte donne si chiedono se ci sia una differenza rispetto a quando si vede la pancia in gravidanza tra le donne che sono al primo figlio e quelle che invece ne hanno già uno.

Ebbene sì, chi è alla prima gravidanza ha la tendenza a notare la crescita della pancia in un intervallo di tempo che va tra le 12 e le 16 settimane dal concepimento: durante e anche dopo la dodicesima settimana, l’utero si espande ed esce dal bacino, per spuntare sopra all’osso pubico.

Se invece questa non è la prima gravidanza allora è probabile che la pancia si noti anche prima, perché sia l’utero che la muscolatura della pancia hanno mantenuto parte della flessibilità ottenuta nella gravidanza precedente.

Quando inizia a vedersi la pancia in gravidanza: le prime settimane

A questo punto la domanda ancora rimane, tutti continuiamo a chiederci quando inizia effettivamente a crescere la pancia in gravidanza.

Nelle prime settimane di gravidanza è davvero difficile accorgersi di aspettare un bambino.

Al massimo, l’unico cambiamento che si potrà percepire sarà una leggera sensazione di gonfiore e pesantezza, che di solito viene associata a disturbi intestinali o della vescica e mai direttamente a una gravidanza in atto.

Il bambino al momento è grande quanto un fagiolino (circa 2 cm di lunghezza), perciò è impossibile notare segni di cambiamento nel volume della pancia.

Passare il terzo mese, poi, è un punto di svolta per molte future mamme: dopo la dodicesima settimana buona parte dei disturbi tipici dei primi mesi, come le nausee mattutine, si riducono insieme ad altri fastidi.

A questo punto la creatura che è nel grembo materno ha raggiunto i 5-6 cm di lunghezza, così da portare l’utero a spuntare sopra all’osso pubico.

A seconda della costituzione fisica si potrebbe iniziare a notare un piccolo rigonfiamento, ma sarà ancora possibile nascondere il pancino sotto la maglietta.

Un breve discorso a parte va fatto per le donne al primo figlio. Per loro l’attesa sarà un pochino più lunga. Infatti, la pancia diventa davvero visibile al quarto o quinto mese, anche se ancora non ha la classica forma arrotondata che si associa a una pancia da gravidanza.

La pancia dopo il quarto mese di gravidanza

È solo dal quinto o sesto mese in poi, che la pancia inizia a diventare davvero visibile, oltre a prendere la classica forma del “pancione”.

In questo momento della gravidanza, la pancia è abbastanza “alta” e si sviluppa in senso verticale verso il torace, provocando un leggero senso di oppressione alla cassa toracica.

Durante il sesto mese di gravidanza, inoltre, il volume dell’utero continuerà sì ad aumentare, ma la crescita risulterà visivamente meno evidente rispetto a quella avvenuta tra il quarto e il quinto mese.

Sicuramente, però, cambierà la postura della gestante, che si adatterà in modo da distribuire il peso equamente a ogni movimento.

A questo punto, quando la pancia raggiunge il massimo volume?

Tendenzialmente, per la maggior parte delle donne il momento di maggior volume del pancione si ha nel settimo mese: la pancia ora cresce anche verso l’esterno, al punto che molte donne in dolce attesa notano che, man mano che la pancia aumenta, l’ombelico inizia a sporgere in fuori.

Quando inizia a vedersi la pancia in gravidanza? E come prendersene cura? 1

Crema corpo in gravidanza lenitiva H12

Sensazione di prurito o fastidio della pelle anche in presenza di arrossamenti?

Potrai risolverle rapidamente le tue problematiche applicando questa straordinaria EMULSIONE dalla fragranza fresca e delicata. (profumo ipoallergenico)

Ideale per il periodo della GRAVIDANZA

Regala un delicato effetto rinfrescante anche alla cute dell’addome e del seno

 

Gli ultimi mesi di gravidanza

Ormai siamo quasi alla fine, mancano solo due mesi di gravidanza. In questo momento, anche se il bambino continua a crescere e il volume dell’utero aumenta, è raro che si noti un ulteriore aumento del volume della pancia.

In realtà potrebbe notarsi, nelle ultime settimane di gravidanza, un leggero abbassamento del pancione, dovuto al vostro bimbo, che si sta mettendo in posizione, pronto per nascere.

Questa è un’ottima notizia per i polmoni della futura mamma: diminuito il peso della pancia sul petto, potrà finalmente respirare più profondamente.

In quest’ultimo periodo di gravidanza, però, sono frequenti mal di schiena ed emorroidi, a causa della maggior pressione che l’utero esercita sul nervo sciatico o sugli ultimi tratti dell’intestino.

Inoltre, in questi ultimi due mesi, possono comparire le contrazioni di Braxton-Hicks: la pancia diventa tesa e dura per qualche secondo, provocando delle “false” contrazioni, durante le quali si potrebbe  avvertire fastidio.

Nessun problema, basta fare un respiro profondo e cercare di rilassarsi, ricordando che le contrazioni che annunciano l’inizio del parto sono differenti: infatti sono più forti e a cadenza regolare.

Come prendersi cura della pancia durante la gravidanza

Durante la gravidanza sin da subito è necessario prendersi cura del proprio pancione. Sia dell’epidermide e dunque della sua bellezza esterna sia naturalmente dell’intestino e dello stomaco.

Per far sì che si assecondi la giusta crescita della pancia durante la gravidanza è necessario prendersi cura della propria alimentazione. In dolce attesa, bisogna assumere i giusti nutrienti, soprattutto se si vogliono evitare gonfiori dovuti alla stitichezza che può colpire le donne in gravidanza.

Mangiare in modo sano evitando snack oppure bevande dolci o gassate, privilegiando la verdura e la frutta di stagione sono tutti comportamenti corretti per riuscire a migliorare il benessere del proprio organismo. Mangiare bene è il primo passo per prendersi cura della propria pancia, o meglio dello stomaco e intestino.

Oltre a prendertene cura internamente, il consiglio è di iniziare fin da subito a prenderti cura della pelle e della sua elasticità. Infatti, durante la gravidanza è possibile che si manifestino le smagliature, man mano che la pancia si ingrandisce.

L’olio di mandorla e creme ricche di vitamine possono essere una soluzione per riuscire man mano ad evitare che le smagliature si presentino o comunque diventino sempre di più ed evidenti.

Anche il giusto esercizio fisico durante la giornata può essere sicuramente una buona soluzione per riuscire a rendere la pancia più elastica e al contempo il bacino più largo e pronto per il giorno del parto.  

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita