Psoriasi in gravidanza: cosa succede? E come evolve la patologia?

psoriasi in gravidanza
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Come comportarsi con una psoriasi in gravidanza? Quali potrebbero essere le problematiche tra psoriasi e gravidanza? La psoriasi è una malattia che colpisce molte donne, ma come evolve questa patologia durante la gravidanza?

Infatti, le donne che ne sono affette durante il periodo della gestazione si chiedono come comportarsi e se può esserci un eventuale peggioramento della situazione e dei relativi sintomi. Non solo, ci sono dei casi in cui la psoriasi compare anche con i cambiamenti della pelle in gravidanza.

Gravidanza e fluttuazioni ormonali

Non è stato ancora chiarito il ruolo esatto della gravidanza e delle relative fluttuazioni ormonali nelle pazienti che sono affette dalla psoriasi.

Sono stati svolti degli studi clinici che hanno dimostrato come in più del 50% dei casi le pazienti che soffrono di psoriasi osservano un miglioramento. Infatti, le ricerche hanno visto come la maggior parte delle donne hanno presentato un quadro clinico migliore rispetto alla malattia con una diminuzione del numero e delle dimensioni delle chiazze che si presentano sulla pelle.

Questo effetto però non si presenta in tutti i casi. In una percentuale di donne, tra il 10 e il 20%, induce un peggioramento dell’estensione della patologia e in altre invece non comporta nemmeno un cambiamento.

Le modificazioni del quadro clinico in gravidanza, quando si presentano, non sono chiare e si pensa che siano legate al fatto che durante questo periodo si ha un aumento principalmente dell’ormone cortisolo. L’ormone cortisolo agisce come antinfiammatorio e gioca un ruolo nel poter migliorare una patologia infiammatoria, quali ad esempio la psoriasi.

Psoriasi in gravidanza: cosa succede? E come evolve la patologia? 1

Crema corpo in gravidanza lenitiva H12

Emulsione fluida ideata per idratare e nutrire la pelle più sensibile e delicata come quella del neonato. Mantiene la pelle elastica prima e dopo la gravidanza. 

Bisogna escludere, invece, che le lesioni possano complicare il periodo della gestazione e può succedere invece che in alcune donne incinta affette da psoriasi si verifichi un prurito eccessivo. In quanto a quello tipico della psoriasi si aggiunge anche il classico prurito in gravidanza.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le diverse evoluzioni della psoriasi in gravidanza.

Le evoluzioni della psoriasi durante la gravidanza

Abbiamo visto come ci sono delle evoluzioni della psoriasi durante il periodo della gravidanza. La psoriasi da luogo a sviluppi differenti a causa delle variazioni degli ormoni alle quali è soggetta una donna durante questo periodo delicato.

In linea di massima, metà delle future mamme che sono affette da questa patologia e assistono a un miglioramento progressivo, mentre un’altra percentuale di donne può presentare un lieve peggioramento e una relativa estensione della malattia.

Perché il cortisolo è importante?

Abbiamo visto come il cortisolo sia un ormone importante per chi soffre di psoriasi durante la gravidanza. Infatti, questo ormone permette di migliorare il quadro clinico della patologia. In quanto è proprio l’ormone dello stress ossia del cortisolo che svolge un’attività come quella del cortisone che esercita di conseguenza una funzione di tipo antinfiammatorio.

Quest’azione agisce anche su malattie della pelle in gravidanza e non, come ad esempio la psoriasi. Questa infatti, è una patologia che ha un’ampia componente di tipo infiammatorio, migliorandola e attuando sia i suoi sintomi sia la relativa estensione delle macchie.

Quindi è possibile sottolineare come in più del 50% dei casi la gestazione sia una terapia involontaria per migliorare la situazione.

La psoriasi può comportare possibili problemi?

Durante il periodo della gravidanza la psoriasi può essere considerata un problema? In realtà, questa patologia non comporta alcun problema di salute né per il nascituro né per la mamma che ne soffre. Non solo, questa non interferisce nemmeno con lo sviluppo corretto del feto. Alcuni sintomi possono migliorare in alcune occasioni, in altre invece possono peggiorare durante la gestazione.

Quali sono i medicinali permessi che si possono seguire in gravidanza?

Quali sono le principali terapie da seguire durante il periodo della gravidanza se si soffre di psoriasi? Ci sono delle creme psoriasi gravidanza che vanno bene?

Non tutte le cure sono idonee per la psoriasi e possono essere impiegate quando si aspetta un bambino. Come prima linea di trattamento si possono utilizzare delle creme emollienti. Non solo, sempre sotto consulto medico si possono usare anche delle creme cortisoniche di media potenza oppure delle creme a base di calcipotriolo.

Se si soffre di una psoriasi di casi medio gravi è indicata la terapia ultravioletti B a banda stretta ossia la fototerapia. Per quanto riguarda i farmaci per via sistemica bisogna valutare con il proprio medico la situazione.  

Tra i medicinali per la psoriasi ci sono quelli a base di retinoidi che derivano dalla vitamina A. Questi farmaci sono sconsigliati durante la gravidanza ma non solo, nel caso in cui si assumano, alcuni medici consigliano di sospendere la loro assunzione almeno uno o due anni prima della gravidanza, dati i loro effetti collaterali sul benessere del feto.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Ci sono anche delle donne che soffrendo di forme gravi di psoriasi, la ciclosporina, dev’essere impiegata per periodi brevi e può essere indicata nei casi in cui le mamme non rispondano bene a terapia topica o fototerapia.

E per quanto riguarda i farmaci biologici? I farmaci biologici di nuova generazione si possono assumere o no? In realtà, questi farmaci sono sconsigliati durante la gravidanza, non tanto per l’effetto che non è stato ancora comprovato sul feto, ma per il fatto che non esistono degli studi sufficienti sulle donne che hanno preso questi farmaci durante la gestazione.

La psoriasi si passa al proprio bambino?

La psoriasi si passa al bambino? Per quanto riguarda la salute del bambino non ci sono problemi particolari da segnalare anche se comunque bisogna sempre essere sotto consulto medico al fine di evitare dei danni fetali.

Alcune donne temono come la psoriasi possa essere trasmessa, ed è noto come una familiarità con questa patologia ma ciò non è sufficiente a considerare la psoriasi come malattia ereditaria, insieme alla predisposizione genetica che convivono molti fattori scatenanti.

La paura di poter trasmettere una malattia al piccolo e non bisogna giustificare la rinuncia alla maternità. È fondamentale che esista un dialogo tra la donna in gravidanza e il suo dermatologo per essere certe di controllare al meglio sia la propria patologia sia le terapie da adoperare in questo periodo.

In conclusione: la psoriasi non è una malattia che comporta particolari problematiche in gravidanza ma che bisogna comunque tenere sotto controllo.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita