Prurito alla pancia in gravidanza: quali le possibili cause e rimedi

prurito alla pancia
Linda Tosoni

 

Ostetrica

e Beauty Specialist

 

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Il prurito pancia in gravidanza è un sintomo comune che colpisce buona parte delle donne che stanno aspettando il loro piccolo bambino.

Il prurito gravidanza compare all’incirca in una donna su cinque. In genere questa sensazione di fastidio si presenta intorno al terzo meso e riguarda principalmente la zona dell’addome.

La crescita pancia in gravidanza, infatti, è una condizione fisiologica che oltre a dare un po’ di fastidio porta anche a una sensazione di prurito costante che può rendere molto fastidioso per fino indossare dei vestiti che coprono il pancione.

Il prurito sulla pancia in gravidanza in genere non comporta alcuna problematica specifica a parte il fastidio. Comunque si consiglia di fare sempre attenzioni alle sensazioni che si provano e all’eventuale comparsa di macchie o di eruzioni cutanee. In questi casi è bene chiedere aiuto a un dermatologo che può consigliarvi una crema pancia gravidanza o dirvi se dovete seguire un’eventuale cura.

Ma vediamo nel dettaglio in questa guida quali sono le cause e cosa fare in caso di prurito nella zona dell’addome.

Prurito alla pancia in gravidanza cause principali

Tra le tantissime sensazioni fastidiose che possono insorgere durante il primo trimestre c’è anche quella del prurito in gravidanza. Quando la pancia inizia ad aumentare il suo volume è normale avvertire un lieve fastidio che potrebbe in parte interessare anche i fianchi e le cosce.  

Ci sono alcuni casi rari in cui poi la sensazione di prurito si propaga in tutto il corpo. Infatti, questa sensazione potrebbe essere anche il sintomo di altre condizioni come ad esempio un fastidio dermatologico o un’alta sensibilità della pelle all’esposizione alla luce solare.

Crema protezione solare Sun L

Crema solare gravidanza L

Hai la pelle chiara, delicata, soggetta ad eritemi o vuoi proteggere il tuo viso e corpo dalle macchie solari o dalle scottature?

La massima protezione della pelle nei confronti dei raggi solari:

  • UVA, UVB e anche dai Raggi infrarossi con un spf 50
  • NOVITA’ protegge dalla LUCE BLU dei monitor (digital device)

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le cause del prurito pancia in gravidanza!

Smagliature

Le smagliature sulla pelle sono quelle che incidono maggiormente sulla sensazione di prurito. Infatti, molte donne purtroppo anche cercando di fare la giusta prevenzione, quando la pancia cresce tendono ad avere una pelle che si smaglia e che porta alla formazione di strisce rossastre e rosacee che si vanno a sviluppare sull’addome.

Durante la gravidanza, le smagliature e il relativo prurito sulla pelle, possono insorgere anche in altre zone della pelle come il seno, le cosce e i glutei.

Pelle secca

La pelle secca è una causa che porta prurito in varie zone del corpo, inclusa anche la pancia. Se non si usano le giuste creme idratanti è possibile che a causa dei cambiamenti ormonali la pelle diventi più secca del solito portando alla pelle un po’ di elasticità e di idratazione. Si manifesta oltre che con secchezza e prurito anche con desquamazione della pelle.

Prurito alla pancia in gravidanza: quali le possibili cause e rimedi 1

Crema corpo in gravidanza lenitiva H12

Sensazione di prurito o fastidio della pelle anche in presenza di arrossamenti?

Potrai risolverle rapidamente le tue problematiche applicando questa straordinaria EMULSIONE dalla fragranza fresca e delicata. (profumo ipoallergenico)

Ideale per il periodo della GRAVIDANZA

Regala un delicato effetto rinfrescante anche alla cute dell’addome e del seno

 

Papule o placche urticante pruriginose

Le placche o papule urticanti della gravidanza sono delle eruzioni cutanee che si possono andare a sviluppare durante il periodo della gestazione e che colpiscono solo 1 donna su 160.

Queste papule prendono anche il nome di eritema della gravidanza e si sviluppano come delle piccole protuberanze che hanno un colorito rosso e comportano un’orticaria sulla pelle che si manifesta in genere durante la gravidanza o dopo il parto.

Non si conoscono le cause di questa eruzione cutanee, ma in genere si presenta nelle donne che sono alla prima gravidanza, e oltre che sulla pancia si possono diffondere sulle cosce e sui glutei.

Le papule e le placche sono benigne e passano in poco tempo.

Le papule e le placche possono essere alleviate da delle creme cortisoniche sulle aree pruriginose, insieme a degli impacchi e dei bagni all’avena. Contro il prurito delle papule si possono usare anche degli antistaminici che non provocano sonnolenza e che possono essere assunti per via orale.

Nel caso in cui l’area interessata è davvero molto ampia è possibile che il medico suggerisca anche un glucocorticoide sistemico che è un medicinale in grado di combattere il prurito.

La Colestasi

La colestasi della gravidanza inizia con un forte prurito ai piedi e alle mani, inoltre, questo prurito si diffonde in altre zone del corpo compreso anche l’addome. Per sfortuna non è solo una condizione di prurito fastidioso.

Infatti, la colestasi in gravidanza purtroppo va ad impedire al fegato il rilascio della bile che serve a scomporre gli alimenti che si assumono e che dovrebbero essere poi scomposti dalla digestione. La bile quando si accumula nel fegato poi si va a riversare nel flusso del sangue e causa prurito in tutte le zone del corpo.

Un segno distintivo unico della condizione è che non sussiste un’eruzione cutanea molto visibile che viene associata ad essa. Se si avverte molto prurito non ci sono delle eruzioni cutanee a vista e non bisogna limitarsi a spalmare una crema ma si consiglia di farsi vedere il prima possibile al medico, in quanto la colestasi può portare a parto prematuro e sofferenza fetale.

Come si può alleviare il prurito durante la gravidanza?

Alleviare il prurito durante la gravidanza è possibile. Innanzi tutto bisogna capire quali sono le cause che hanno fatto scaturire il prurito sulla pancia e sull’addome. Una volta compreso ciò è possibile agire correttamente con i rimedi migliori per andare a combattere un fastidioso prurito sulla pancia.

In tutti i casi, qualunque sia il motivo scatenante il prurito, la prima cosa da fare è quello di evitare di grattare la pancia in quanto si possono andare a creare delle microlesioni che creano prurito e fastidio.

Un’altra cosa da fare è valutare quali sono le creme e gli oli migliori per riuscire a mantenere la pelle idratata ed eliminare i problemi di secchezza. Inoltre, è bene continuare a usare oli che contrastano le smagliature anche se queste hanno iniziato a presentarsi sui fianchi, il seno o in parte dell’addome.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Usando le giuste creme idratanti ed emollienti si può provare una sensazione immediata di sollievo. Il consiglio è di usare sempre creme con ingredienti naturali che rispettano la pelle e il suo benessere.

In caso di prurito causato da malattie, come papule o colestasi, invece bisogna chiedere sempre consiglio al proprio medico curante o ginecologo. Inoltre, in alcuni casi potrebbe essere necessaria anche la visita da un dermatologo per essere certe che non sia una patologia della cute.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita