Probiotici in gravidanza: contro nausea, vomito e per il benessere dell’intestino

probiotici in gravidanza
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist

Consulenza Online

con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

I probiotici in gravidanza possono aiutare a combattere nausea e vomito, questo quanto rivelato da una ricerca svolta da parte di un team di ricercatori della UC Davis School of Medicine. Infatti, per nausea e vomito in gravidanza rimedi: i probiotici sembrerebbero funzionare!

Lo studio scientifico è stato condotto su un totale di 32 donne che hanno scoperto in che modo i fermenti lattici in gravidanza siano in grado di migliorare i sintomi quali: vomito, costipazione e nausea.

Nella dieta per gravidanza è consigliabile, dunque, aggiungere anche i probiotici. La ricerca scientifica che è durata per due settimane ha visto le donne interessate all’assunzione di una capsula di probiotici per due volte al giorno per i primi sei giorni, intervallati con due giorni di pausa per un totale di due settimane di trattamento.

Ma quali probiotici in gravidanza? La ricerca ha denotato come sia principalmente l’azione dei Lactobacillus, ossia dei batteri buoni, a svolgere quest’azione positiva sul benessere del corpo.

Perché i probiotici aiutano a combattere nausea e vomito in gravidanza?

I probiotici a base di Lactobacillus sono in grado di supportare al meglio il microbioma intestinale che si trova all’interno del tratto gastrointestinale dell’uomo.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Durante il periodo della gravidanza, gli ormoni aumentano e modificano non solo il fisico ma anche lo stato di benessere del microbioma dell’intestino, che influisce in modo ottimale sulle funzioni del sistema digestivo, provocando sintomi di tipo indesiderato quali nausea e vomito.

Con l’integrazione di un probiotico, invece, i medici ricercatori hanno confermato come la funzione gastrointestinale venga migliorata e in questo modo si ha la possibilità di combattere i disturbi che vengono percepiti da parte delle donne.

Quali sono i principali benefici dei probiotici in gravidanza?

La ricerca scientifica ha ampiamente dimostrato come i probiotici siano in grado di supportare una migliore salute del tratto gastrointestinale, riducendo le malattie cardiache.

Inoltre, alcuni ceppi di probiotici, come il Bifidobacterium e il Lactobacillus, possono essere assunti sul lungo periodo in completa sicurezza e senza controindicazioni di alcun tipo.

L’assunzione dei probiotici, infatti, non comporta alcuna problematica per le donne in gravidanza e possono essere ben tollerati anche durante il periodo dell’allattamento.

È molto importante, comunque, chiedere eventualmente il parere del proprio medico o del ginecologo se non si sono mai assunti dei probiotici, essendo comunque integratori.

Ecco quali sono i benefici dell’assunzione di probiotici!

Migliorare il benessere del tratto gastrointestinale

Il primo beneficio dato dall’assunzione di probiotici è quello a supporto del benessere gastrointestinale. Infatti, i batteri buoni, sono in grado di favorire un equilibrio corretto della flora batterica dell’intestino, migliorando la composizione dei batteri che sono presenti al suo interno.

Ridurre il rischio di complicazioni e parto prematuro

Secondo uno studio norvegese, l’assunzione di probiotici permette di ridurre il rischio delle patologie gravidiche. Diversi studi, oltre questo, hanno infatti confermato come l’alimentazione materna influisca in modo significativo sugli outcomes durante il periodo della gravidanza.

A una cattiva alimentazione sono infatti collegati problemi e rischi aumentati per patologie come quali: la preeclampsia, il diabete gestazionale, l’asma infantile, il parto pretermine e anche la depressione post partum.

Gli studiosi norvegesi, si sono concentrati sull’importanza dei probiotici e hanno sottolineato anche come questi siano in grado di supportare la composizione del microbiota vaginale (flora batterica vaginale), prevenendo ad esempio il parto prematuro.

Olio gravidanza Elast-oil

Olio elasticizzante per la prevenzione di smagliature, pelle secca o che prude

Riduzione del rischio di eczemi nei bambini neonati

Secondo la World Allergy Organization bisognerebbe suggerire probiotici alle donne in gravidanza e ai bambini, soprattutto che hanno una storia alle spalle di malattie allergiche.

Migliorare lo stato di benessere del metabolismo

Un altro beneficio dei probiotici è quello di andare a migliorare la salute e il benessere metabolico della futura mamma. Questi, infatti, sono in grado di andare a ridurre i livelli di zucchero all’interno del sangue e supportano la giusta regolazione dell’insulina.

Gestione della nausea

Infine, come abbiamo sottolineato in precedenza, proprio l’uso di probiotici aiuta a contrastare in modo efficace i problemi dati dalla nausea in gravidanza, e anche problemi di vomito e costipazione.

Come tutelare il benessere e l’equilibrio dell’intestino in gravidanza

Durante il periodo della gravidanza è possibile soffrire a causa di problematiche quali: nausea, gonfiore addominale, irritabilità dell’intestino.

Oltre ad essere utili i probiotici in gravidanza contro questa problematica, è molto importante poter preservare l’equilibrio dell’intestino e ridurre i sintomi sgradevoli che possono sorgere durante questo periodo proprio a causa dei disturbi dovuti a un cattivo stato di benessere intestinale.

Consumare dei pasti leggeri

Il primo passo per riuscire a migliorare lo stato di benessere dell’intestino, è curare al meglio la propria dieta in gravidanza. Quindi bisogna consumare dei pasti che siano leggeri e non troppo abbondanti.

Si devono evitare i cibi fritti, i condimenti eccessivamente grassi come sughi e vari intingoli che portano l’intestino e lo stomaco a una digestione al quanto faticosa e lunga.

Si devono anche limitare tutti quegli alimenti che possono favorire l’acidità come ad esempio: salsa di pomodoro, spezie, vino, alcolici, tè, caffè, agrumi, frutta acerba.

Bere più acqua

Il secondo consiglio per riuscire a migliorare il benessere dell’intestino è quello di bere più acqua. Infatti, se si desidera ottenere un apporto idrico ottimale è necessario almeno bere minimo 1,5 lt, raggiungendo favorevolmente almeno i 2 lt al giorno, soprattutto nella stagione calda.

Per migliorare il benessere dell’intestino è necessario bere a piccoli sorsi, idratarsi con costanza per riuscire così ad ammorbidire le feci e favorire il corretto transito dell’intestino con passeggiate ed attività fisica.

Non dormire dopo i pasti

Per riuscire a favorire il benessere dell’intestino è necessario anche evitare di dormire dopo i pasti. Dormire, infatti, rallenta la digestione e favorisce una risalita dei succhi gastrici che possono raggiungere l’esofago con le conseguenti problematiche del reflusso gastro-esofageo e dell’acidità.

Questo vuol dire che prima di coricarsi è necessario trascorrere minimo un’ora tra la fine di un pasto e il momento in cui si va a riposare. Sarebbe ancora meglio, anche favorire la digestione e il transito intestinale con una sana e rilassante passeggiata.

Rilassarsi in posizioni confortevoli

Il benessere dell’intestino può essere preservato scegliendo una posizione molto confortevole nel momento in cui ci si siede sul divano, su una poltrona oppure su una sedia. In genere, si consiglia di facilitare una posizione rilassata e comoda senza che si gravi sull’intestino e sullo stomaco.

Indossare i vestiti adatti

Infine, bisogna indossare vestiti adatti. Infatti, sembrerà strano ma quando si indossa un abbigliamento troppo aderente si va esercitare una forza o pressione diretta allo stomaco che comporta un fastidio all’addome e al processo di digestione. Ecco perché è sempre meglio optare per dei vestiti traspiranti, morbidi e comodi.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita