Ottavo mese di gravidanza sintomi principali e consigli utili

ottavo mese di gravidanza sintomi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist ed Ostetrica

Consulenza personalizzata con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

Ottavo mese di gravidanza sintomi principali? Prima di parlare dei sintomi di questo periodo, è bene pensare che si sta per raggiungere finalmente il momento tanto atteso quello del parto.

L’ottavo mese di gravidanza, infatti, corrisponde a 30 settimane e 5 giorni e raggiunge la 35esima settimana.

In questo periodo si è emozionate, in quanto manca poco meno di un mese o poco più a seconda dei casi, e il piccolo sarà pronto per venire alla luce.

In questo periodo la pancia è cresciuta molto, il seno è più florido, e ogni mamma inizia a prepararsi al parto, sia mentalmente.

In questo periodo, potrete percepire tutti i movimenti del piccolo semplicemente poggiando la mano sul pancione, un gesto tanto rassicurante quanto fondamentale in questo momento della crescita.

Ma quali sono i sintomi all’ottavo mese di gravidanza? E quali consigli utili seguire per vivere appieno queste ultime settimane? Vediamolo insieme.

Ottavo mese di gravidanza sintomi: quali sono i principali?

Uno dei fastidi più comuni nel terzo trimestre è sicuramente la pubalgia. Questa condizione porta dolore al pube e all’inguine, proprio all’ altezza delle ossa del bacino, soprattutto quando si effettua qualche movimento.

Spesso il problema può essere enfatizzato sia dalla pressione sui muscoli e i tendini del bacino, ma anche da una postura sbagliata: la tendenza a inarcare la schiena porta spesso questo tipo di patologia.

Il consiglio è provare a usare una panciera per sostenere la pancia, oppure a fare un bagno caldo, al fine di rilassare i muscoli irrigiditi dalla tensione.

Un altro sintomo, tanto scomodo quanto fastidioso, è sicuramente la stitichezza, che accompagna la mamma in varie fasi della gravidanza.

Spesso è seguita dalla comparsa di emorroidi, provocate dallo sforzo dell’ evacuazione. A questo punto il rimedio comprende l’assunzione di fibre, il bere molta acqua ed effettuare attività fisica. Integratori e farmaci sono indicati nei casi più complessi, ma solo se prescritti dal ginecologo.

Alcune di queste patologie possono essere il “campanello di allarme” di complicanze nella gravidanza. In particolare parliamo dell’ipertensione arteriosa e della colestasi gravidica.

L’ ipertensione, insieme anche al gonfiore di viso e mani e all’aumento di peso più importante sono altri sintomi che possono presentarsi in modo più prorompente in questo periodo della gravidanza.

Un altro sintomo dell’ottavo mese di gravidanza può essere la colestasi gravidica che viene annunciata da un prurito generalizzato e, a volte, dall’ittero (la pelle e la sclera diventano giallastri).

In questo caso gli esami del sangue permetteranno di verificare se il livello di acidi biliari, bilirubina e transaminasi sono alterati.

Naturalmente questi sintomi non sono comuni a tutte le donne, infatti non è insolito che alcune, anche all’ottavo mese non abbiano alcuna problematica specifica.

Infine, un altro sintomo che può presentarsi in modo più rilevante durante l’ultimo trimestre della gravidanza sono le smagliature.

Con l’ingrossamento della pancia è più facile che ci si trovi a veder comparire le prime smagliature della gravidanza, anche se si è giunte ormai all’ottavo mese.

Ottavo mese di gravidanza sintomi principali e consigli utili 1

Olio gravidanza Elast-oil

Olio elasticizzante per la prevenzione di smagliature, pelle secca o che prude

Il consiglio è di cercare di prevenire sempre le smagliature con una corretta prevenzione. Ad esempio: potreste usare un buon olio di mandorle, una crema elasticizzante e un integratore a base di collagene di buona qualità, per un effetto più che soddisfacente.

Infine, un altro sintomo che potrebbe affliggere molte di voi è la leucorrea: perdite bianche o trasparenti, inodori e abbondanti. Seppur causata dagli ormoni, non è considerata un sintomo vero e proprio.

Gravidanza Ottavo mese: consigli utili

A questo punto all’ottavo mese di  gravidanza vi state avvicinando alla fine e non vedete l’ora che arrivi la fatidica data.

Perciò ecco per voi qualche consiglio utile per affrontare questo mese al meglio.

Alimentazione

Per le future mamme all’ottavo mese di gravidanza, il sale è il peggior nemico, in quanto fa aumentare la pressione arteriosa.

Inoltre, un eccesso di cloruro di sodio può portare all’aumento della ritenzione idrica, che si manifesta con gonfiore a gambe e piedi provocando una sensazione di pesantezza e, in alcuni casi, di dolore.

Un primo consiglio è quello di preferire il sale iodato, cioè arricchito con iodio, ottimo per la vostra salute. Inoltre, sarebbero da preferire gli alimenti freschi a quelli confezionati o trasformati, come snack e altri prodotti industriali.

Per condire preferite spezie, erbe aromatiche, succo di limone o aceto, ed evitate prodotti con molto sale, come i dadi per brodo. Sarebbe anche utile scolare l’acqua dai cibi in scatola, come i legumi, prima del consumo e sciaquarli sotto l’acqua.

Inoltre, leggete molto bene le etichette, spesso il sale è indicato sotto altre diciture, come sodio (o NA), cloruro di sodio, fosfato monosodico, glutammato di sodio, citrato di sodio.

Oltre a un’accurata attenzione all’assunzione di sale, si consiglia per il resto di continuare con una dieta accurata e ricca di tutti gli elementi necessari al proprio sostentamento e a quello del bambino, senza eccedere o diminuire mai eccessivamente le porzioni.

Mamy Butter

Crema gravidanza Mamybutter

Burro corpo numero 1 per la donna in gravidanza…e non solo!

Qualità ed innovazione in un solo prodotto.

Riposo

A questo punto della gravidanza l’ottavo mese sembra un macigno. Tra il pancione, il mal di schiena, i pensieri e il bimbo che preme sulla vescica, dormire sembra un’impresa.

I ginecologi suggeriscono, alle donne all’ottavo mese di gravidanza di stendersi sul fianco sinistro, così da evitare di premere sulla vena cava inferiore, attraverso cui il sangue risale dalle gambe fino al cuore.

Inoltre, con questa posizione si evitano pressioni sul fegato, aumentando la circolazione feto-placentare.

Il consiglio è comunque di cercare di riposare il più possibile e di non ridurre le ore di sonno, al fine di migliorare il proprio stato di benessere.

Esercizio fisico

Svolgere dell’attività fisica in gravidanza ha i suoi vantaggi, permette infatti di rilasciare delle sostanze che aumentano la soglia del dolore, molto utile nel momento del parto.

Consideriamo però che dopo otto mesi di gravidanza il nostro corpo è cambiato e noi ci dobbiamo comportare di conseguenza.

Quindi sì all’attività fisica nei mesi precedenti, ma dall’ottavo mese sarebbe meglio sostituirla con esercizi per la respirazione e di rilassamento, o di ginnastica preparto.

Nonostante gli eventuali sintomi all’ottavo mese di gravidanza, il consiglio finale è di prendersi sempre cura di sé e del proprio bambino al meglio, anche in procinto della fine del periodo di gestazione.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita