Ecco come gestire al meglio la sudorazione in gravidanza

Gestire la sudorazione

Ecco come gestire al meglio la sudorazione in gravidanza

La sudorazione in gravidanza è uno dei problemi più comuni e più prevedibili con cui le donne in dolce attesa devono scontrarsi in misura più ricorrente. La sudorazione eccessiva, favorita dai forti cambiamenti ormonali a cui la donna va incontro, risulta infatti essere piuttosto ardua da gestire con gli ordinari prodotti, e molto spesso si finisce con il ricorrere al consueto e più opportuno ricorso del medico e del dermatologo per capire come gestire tale scenario.

Della sudorazione in gravidanza cercheremo di capire per quale motivo le donne in dolce attesa possono incontrare conseguenze più fastidiose di una sudorazione eccessiva e, soprattutto, che cosa puoi fare subito per poter arginare tale situazione!

Sudorazione in gravidanza, quando inizia?

La prima cosa che viene spesso chiesta dalle donne rispetto alle  sudorazione in gravidanza è quando e come si possa manifestare e cosa è possibile fare per limitare  tale eccesso di sudore.

Ebbene,  la sudorazione eccessiva in gravidanza è una condizione che potrebbe verificarsi già durante i primissimi mesi della gravidanza, anche se – come peraltro gli altri mutamenti che si manifestano in questo percorso che ti accompagnerà verso la nascita del bimbo – sono molto più frequenti durante il primo e il terzo trimestre.

È infatti in questo scenario che si verifica un graduale incremento della temperatura corporea e, aggravato anche dal fattore della sudorazione in estate, con maggior sudorazione che, in fondo, è il modo con cui il corpo cerca di raffreddarsi, ricorrendo a una fisiologica termoregolazione.

Per quanto concerne invece il momento del giorno in cui si sperimenta maggiormente tale situazione, la sudorazione in gravidanza tende a manifestarsi sia durante il giorno che durante la notte ma, generalmente, con una maggiore intensità durante le ore notturne, quando compare una situazione chiamata iperidrosi del sonno, simile a quella che peraltro si verifica durante la menopausa.

Purtroppo, circa un terzo delle donne in gravidanza dichiara al proprio medico di avere avuto il sonno disturbato a causa delle vampate di calore durante la notte. Un disagio fortunatamente temporaneo, che non è preoccupante per la propria salute.

Perché si soffre di sudorazione eccessiva in gravidanza?

Ma perché questo meraviglioso organo che è la pelle in gravidanza può dar seguito a una sudorazione eccessiva? Quali sono le cause della sudorazione in gravidanza?

In realtà, quando si parla di eccessiva sudorazione durante la gravidanza, entrano in gioco più fattori che sono comunque favoriti dai cambiamenti ormonali in atto. Cerchiamo di riassumerli.

In primo luogo, la determinante di una maggiore sudorazione durante la gravidanza è da ricercarsi nell’incremento del metabolismo. In questa fase, infatti, il corpo ha bisogno di più energia (quella che serve a sostenere il nascituro!) e di conseguenza viene accresciuto il tasso di metabolismo che, a sua volta, stimola le ghiandole sudoripare e, in sintesi, il sudore.

In  dolce attesa la donna sperimenta un incremento del flusso sanguigno verso la pelle: la temperatura del corpo cresce e, di conseguenza, anche la sudorazione. Non bisogna poi dimenticare come durante la gravidanza i livelli dell’ormone progesterone tendano a crescere, generando come effetto una maggiore temperatura corporea e, anche in questo caso, una sudorazione eccessiva.

Fin qui, una serie di cause “tipiche” della sudorazione in gravidanza. Vi sono tuttavia anche altre possibili determinanti che vale sicuramente la pena approfondire con il proprio medico di riferimento.

Si pensi, per esempio, alla possibilità che in gravidanza si verifichi una certo non rarissima infezione del tratto urinario, che può causare – tra i suoi effetti collaterali più visibili – anche una maggiore sudorazione. Oppure, si pensi all’ipertiroidismo durante la gravidanza, che ha tra i suoi sintomi anche una maggiore sudorazione, di giorno come di notte.

Se inoltre alla donna in dolce attesa viene diagnosticato il diabete gestazionale, la stessa potrebbe notare un’eccessiva sudorazione, che è tanto maggiore quanto sono alterati i livelli di glucosio nel sangue.

Concludiamo ricordando che altre cause della sudorazione in gravidanza sono legate ai farmaci: l’assunzione di determinati medicinali, come ad esempio il paracetamolo, come antinfiammatorio o per ridurre la febbre, può favorire la sudorazione. Val la pena rammentare, in questo caso, che l’assunzione di farmaci in gravidanza è sempre sconsigliata e che non si dovrebbe mai proseguire con una cura fai-da-te dei propri disturbi.

Infine, alcuni comportamenti potrebbero influenzare la sudorazione in dolce attesa, come ad esempio l’assunzione di cibi piccanti, il consumo di bevande che contengono caffeina, un esercizio fisico troppo intenso, e così via.

Come risolvere l’eccessiva sudorazione in gravidanza

Introdotto quanto sopra, non ci rimane che compiere un passo in avanti decisivo e comprendere come risolvere l’eccessiva sudorazione in gravidanza nel rispetto di questo fantastico momento della propria vita. Comprenderemo dunque cosa c’è da sapere sul deodorante, come avere una bella pelle in gravidanza e, soprattutto, come cercare di contenere il rischio di una sudorazione di “troppo” in dolce attesa, senza però nuocere all’organismo della mamma e del nascituro.

Per far ciò, però, dobbiamo compiere una doverosa premessa: non è infatti possibile evitare la sudorazione in gravidanza in maniera completa, ma è solo possibile intervenire per poter contenere gli eccessi di tale situazione, riducendone magari il disagio che molte donne affermano di provare quando devono fare i conti con troppo sudore.

Il primo accorgimento – banale, ma sempre fondamentale! – è quello di prendersi più cura di sé stesse. Bene dunque cercare di evitare di uscire se fa troppo caldo e nelle ore di maggiore sole, perché – come peraltro avviene per tutti – il sole e le alte temperature finiscono con il peggiorare la sudorazione. Dunque, in gravidanza è sempre bene uscire di prima mattina o di sera tarda, soprattutto se la stagione è quella primaverile o estiva, e le temperature nella parte centrale della giornata sono in grado di raggiungere livelli molto elevati. Un aiuto è fornito anche dall’indossare degli abiti chiari e morbidi, che possano favorire il ricambio d’aria. Evita pertanto vestiti troppo stretti e di materiali non naturali.

Un altro rimedio per poter evitare di incappare nelle spiacevoli situazioni di una sudorazione eccessiva è certamente quello di variare la propria dieta. Oltre a evitare – come abbiamo già avuto modo di comprendere qualche riga fa – cibi troppo piccanti, è bene anche evitare le bevande calde, che aumentano la temperatura corporea, e soprattutto il caffè. Di contro, cerca di aumentare il consumo di liquidi, e in particolar modo di acqua, da sorseggiare frequentemente, a piccole quantità, per rimanere idratata.

Ferme restando queste piccole consapevolezze, cerca di riferire  al personale sanitario che cosa stai notando, perché se è vero che qualche cambiamento è del tutto normale e fisiologico, considerato la tua particolare fase di vita, in altri casi potrebbero esserci delle situazioni che è opportuno approfondire, come qualche malattia o infezione. Quelle al tratto urinario, non rare in gravidanza, come detto sono infatti in grado di apportare come effetto collaterale un incremento della temperatura e della sudorazione.

Nel quotidiano potrà essere d’aiuto l’impiego di un deodorante naturale, rispettoso della pelle e senza derivati di alluminio, In grado di garantire una delicata azione deodorante, senza però impattare negativamente sul meccanismo di traspirazione e di sudorazione che – lo rammentiamo – costituiscono processi fisiologici  dell’organismo.

Conclusioni

La sudorazione eccessiva è un segno tipico della gravidanza, anche se è probabile che tu riconosca di essere in gravidanza con altri sintomi ancora più netti e precoci. In ogni caso, non c’è da preoccuparsi, la  responsabilità di questo cambiamento sono le fluttuazioni ormonali e l’incremento del metabolismo.

Ricorda dunque che sudare in gravidanza è sicuramente spiacevole e scomodo, ma non per questo è una cosa “negativa”, anzi: si tratta di un comportamento del tutto fisiologico, tipico di questo particolare momento della tua vita e che, dunque, se non accompagnato da altri sintomi (febbre, eruzioni cutanee e altro) non deve destare timore.

Di contro, cerca di consultare il tuo medico se la sudorazione è eccessiva anche quando il clima è fresco, e – soprattutto – se la sudorazione è accompagnata da febbre, aumento della frequenza cardiaca o altri disagi. In questo modo si  potrà accertare il tuo stato di salute e, eventualmente, consigliarti di conseguenza il da farsi, permettendoti di ritrovare prontamente il giusto benessere.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, estetista, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
copertina guida gratuita