Cosmesi ecobio in gravidanza: sono davvero consigliati?

cosmesi ecobio
Linda Tosoni

 

Ostetrica

e Beauty Specialist

 

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Il periodo della gestazione è quello che si può considerare più complesso da punto di vista della scelta dei cosmetici, ecco perché sono sempre di più le donne che vogliono scegliere dei prodotti di cosmesi ecobio in gravidanza ma non sanno se sono realmente consigliati o meno?

I cosmetici vengono realizzati con diversi prodotti, oggi si punta a impiegare ingredienti sempre più naturali con solo per i prodotti cosmesi in gravidanza ma anche per quelli dedicati al make-up e protettivi. Infatti, anche una crema solare in gravidanza potrebbe essere scelta in base al suo INCI scegliendo tra quelli biologici e naturali.

Ma come riconoscere realmente i prodotti naturali e i cosmetici ecobio migliori per la gravidanza? Lo scopriamo insieme in questa guida dedicata.

Come capire se un prodotto cosmetico è naturale?

I prodotti cosmetici naturali possono essere riconosciuti attraverso la lettura dell’INCI e mediante alcune certificazioni che confermano l’uso di determinati ingredienti e l’assenza di altri che invece vengono considerati dannosi.

L’INCI è l’International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, ossia una denominazione internazionale che viene impiegata per poter indicare in modo ottimale in etichetta i vari ingredienti che sono presenti in un cosmetico.

Questa indicazione non solo è necessaria per quanto riguarda la legge che determina la commercializzazione di un prodotto cosmetico in Italia e in Europa, oltre che al di fuori dei confini comunitari, ma è anche utile ai consumatori.

I consumatori possono leggere gli ingredienti per riuscire a capire se questi sono abbastanza naturali e liberi da ingredienti dannosi per la pelle e per le donne in gravidanza. Oltre a leggere i vari ingredienti che determinano la composizione della crema o cosmetico, si può fare riferimento anche alle certificazioni.

I prodotti ecologici e biologici certificati non contengono ingredienti come quelli provenienti dalla lavorazione del petrolio ossia: paraffina liquida, petrolato, oli minerali o PEG.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Quelli di origine vegetale e bio invece sono sempre provenienti da ingredienti di agricoltura biologica. Le certificazioni che possono attestare la provenienza degli ingredienti sono: il Bioagricert, ICEA e SUOLO e Salute.

I prodotti ecobio certificati non devono nemmeno contenere siliconi e conservanti, oltre che parabeni.

Un packaging green per la cosmesi ecobio

Un packaging green è essenziale per un prodotto ecologico e biologico. Infatti, questi prodotti non sono solo ecologici dal punto di vista degli ingredienti, ma devono presentare anche un packaging che riduca l’impatto ambientale al minimo.

Le soluzioni migliori sono i composti di carta oppure in plastica riciclata. In questo modo, una volta che il prodotto è terminato è possibile riciclarli nel migliore dei modi senza componenti che invece possono inquinare l’ambiente.

Dove acquistare prodotti ecobio in gravidanza certificati?

I prodotti ecologici e biologici certificati possono essere acquisitati online in siti dedicati, dove vengono proposti solo creme e prodotti che si presentino naturali e con ingredienti non dannosi per sé stesse e per l’ambiente. I prodotti biologici sono poi presenti anche in negozi quali erboristerie oppure nelle parafarmacie.

Come avere una pelle più bella e luminosa in gravidanza con i prodotti ecobio

Come è possibile avere una pelle più bella e luminosa anche in gravidanza con i prodotti ecologici e biologici?

Bisogna sottolineare che le donne incinta in genere presentano una pelle già più luminosa e bella da vedere. Questo perché sia gli ormoni sia la circolazione sanguigna che accelera portano la pelle  a presentarsi più bella in gravidanza.

crema-viso-idratante-defend

Crema viso idratante lenitiva

Crema viso ideale per la pelle sensibile, secca o arrossata


Questa però non è una massima uguale per tutti. Infatti, ci sono alcuni casi in cui lo squilibrio ormonale porta a problematiche quali: viso opaco e spento, acne, rossori diffusi. Inoltre, la pelle potrebbe diventare anche più sensibile in alcune zone del corpo.

Dunque, non si può mai generalizzare la situazione. Ecco perché bisogna seguire anche una giusta beauty routine in gravidanza utilizzando prodotti cosmetici biologici e il più possibile naturali che non creino problematiche alle donne incinta e che rendano ottimale la cura della pelle.

Una skincare accurata in gravidanza con prodotti naturali richiede: l’uso di un detergente che permetta alla pelle di essere nutrita e idratata, un tonico per la pelle, un siero per illuminarla e infine bisogna scegliere anche una crema da applicare sulla pelle del viso.

Quali ingredienti cosmetici bisogna evitare in gravidanza?

Ci sono dei cosmetici biologici che bisogna evitare durante il periodo della gravidanza. Tra i principali cosmetici da evitare ci sono tutti quelli che contengono ingredienti prettamente chimici o che derivano da petrolati e da siliconi.

Questi cosmetici sono assolutamente permessi dalla legge, ma mi sentirei di non consigliarli in una situazione come quella della gravidanza o se si ha una pelle particolarmente sensibile o delicata.

Inoltre ci sono altri ingredienti che sono sconsigliati principalmente per le donne in gravidanza quali:

  • I retinoidi
  • Il triclosan
  • La Tetraciclina
  • L’idrochinone
  • Il Fenossietanolo
  • Il Perossido di Benzoile
  • L’acetone
  • L’Ammoniaca
  • Il DHA
  • L’acido tioglicolico
  • La Canfora
  • La Isotretinoina
  • Il Cloruro di Alluminio Esaidrato

Per quanto riguarda l’acido salicilico che viene usato nei cosmetici contro l’acne questo non può essere sicuro al 100% in gravidanza come per quanto riguarda l’acido glicolico. Il problema è che questi due elementi possono presentarsi eccessivamente aggressivi sulla pelle sensibile delle donne durante la gravidanza. Se si devono combattere brufoli e acne la soluzione più naturale e migliore è quella di applicare l’argilla e correggendo la detersione e l’idratazione della pelle.

Ci sono anche altri ingredienti da evitare durante la gravidanza quale l’aloe vera e alcuni oli essenziali se in concentrazioni elevate. Entrambi sono controversi e in alcuni casi non vengono consigliati. Infatti, se si guarda all’INCI in alcuni cosmetici ecologici e biologici destinati alle donne incinta entrambi gli ingredienti sono sconsigliati.

Ecco perché è meglio limitare l’uso di aloe vera e oli essenziali il più possibile.

Un altro ingrediente sconsigliato è il fenossietanolo che potrebbe interferire sul sistema endocrino, causando dei danni anche al DNA specie se impiegato oltre alcuni specifici limiti.

I profumi sono altri ingredienti che dovrebbero essere limitati o evitati perché la loro presenza all’interno delle creme potrebbe dare fastidio, indurre delle nausee, e in alcuni casi predisporre i bambini alla formazione di allergie.

Infine, dunque, durante il periodo della gravidanza e non solo e sempre consigliato utilizzare prodotti cosmetici biologici ed ecologici che permettono di essere certi della derivazione degli ingredienti.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita