Quanti chili si perdono con il parto e come tornare in forma?

quanti chili si perdono dopo il parto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist ed Ostetrica

Consulenza personalizzata con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

Quanti chili si perdono con il parto? Si sa che durante la gravidanza il corpo della donna tende a prendere peso: gli ormoni, il peso del bimbo che cresce e i cambiamenti che avvengono in questo periodo, come il gonfiore e l’aumento della ritenzione idrica, comportano un aumento di qualche chilo.

Il timore di molte donne, infatti, è quello di ingrassare molto durante la gestazione, una condizione che spesso può causare anche problemi di salute, ma che è del tutto fisiologica e di non riuscire a ritornare al proprio peso forma. 

É bene sapere, comunque, che con il parto si perde naturalmente una parte dei chili acquisiti durante la gravidanza.

Aumento di peso con la gravidanza: una condizione fisiologica

Se durante i nove mesi di gravidanza il corpo della donna può arrivare a prendere anche 10-12 kg circa: molto dipende, però, anche dalla conformazione fisica e dal peso della donna prima della gravidanza.

Inoltre, se da una parte il corpo della mamma deve accumulare delle riserve energetiche per far crescere il bimbo e prepararsi al parto, dall’altra è importante che il peso venga mantenuto sotto controllo seguendo un’ alimentazione sana e bilanciata e praticando costantemente un po’ di attività fisica.

Se l’aumento di peso è eccessivo, infatti, questo potrebbe comportare seri rischi per la salute della mamma e del bimbo che porta in grembo.

Quanti chili si perdono con il parto?

Quanti chili si perdono dopo il parto? Tuttavia, è pur vero che, appena dopo il parto, una parte del peso accumulato tende a svanire naturalmente.

Infatti, tra i chili che si prendono in gravidanza, una buona parte è costituita dal peso del bimbo che si porta in grembo, dalla placenta e dal liquido amniotico e da altri fattori fisiologici. Si tratta di elementi che insieme possono arrivare a un peso totale di 5-6 Kg

Dal momento del parto, quindi, sia naturale che cesareo, e fino alle 6 settimane successive, una donna può perdere tra i 6 e i 10 Kg.

Questo però si verifica se la mamma ha seguito un’alimentazione bilanciata e non ha accumulato peso eccessivo durante i nove mesi di gestazione: bastano dei piccoli accorgimenti, quindi, per far sì che la maggior parte del peso venga eliminato già al momento della nascita del bambino

In realtà, il corpo elimina una gran parte dei liquidi e tende a perdere i chili acquistati durante la gravidanza in modo graduale ed entro la 10° settimana dal parto: la neomamma, infatti, tende a riacquistare il peso pre-gravidanza e anche il corpo diventa più modellato e in forma con il passare del tempo.

Anche le perdite ematiche che si verificano dopo il parto, e che sono il segno che l’utero sta ritornando alla propria forma e alla dimensione originaria, comportano una perdita di peso che si attesta intorno ai 2 Kg circa.

Come tornare in forma dopo il parto

Anche se ogni corpo è diverso e quindi ogni donna potrà sperimentare una perdita di peso post parto in maniera differente, ci sono alcune buone abitudini che possono aiutare ad acquisire il fisico pre-gravidanza. Tornare in forma dopo la gravidanza: è possibile!

Seguire un’alimentazione sana e bilanciata

Sicuramente, l’alimentazione sana, corretta e bilanciata è al primo posto tra le regole da seguire per tornare in forma dopo il parto. Non si tratta di escludere alcuni alimenti, ma bensì controllare cosa si mette in tavola per evitare eccessi di grassi e zuccheri.

Il supporto di una nutrizionista è importante in questa fase, soprattutto se si allatta, per evitare di incorrere in eventuali carenze di nutrienti. 

Soprattutto se i chili accumulati durante la gravidanza sono stati troppi e oggi si spera in un dimagrimento in allattamento, è meglio fari seguire da uno specialista per avere ottimi risultati ed evitare problematiche. 

Praticare attività fisica e esercizi specifici per i punti critici

Fare attività fisica, con moderazione e secondo le proprie esigenze è importante per mantenersi in forma, stimolare il metabolismo e buttare giù gli ultimi chili rimasti che spesso sono particolarmente difficili da eliminare.

Anche se si ha poco tempo perché si è alle prese con gli impegni da neo-mamma, basta poco: una mezz’ora almeno 3 volte alla settimana, magari affidandosi a un personal trainer esperto, consente di perdere peso dopo il parto e rimodellare i punti critici, come l’addome, gambe e glutei.

Quanti chili si perdono con il parto e come tornare in forma? 1

In forma dopo il parto online

Consulenza 1 ora

Per chi ha bisogno di informazioni, chiarimenti e indicazioni circa la rimessa in forma dopo il parto e il benessere successivo alla nascita del bimbo.

Una passeggiata a passo sostenuto, invece, si può fare tutti i giorni, anche in compagnia del piccolo appena nato.

I muscoli addominali, particolarmente indeboliti, possono andare incontro a diastasi, un allontanamento dei muscoli retti dovuti a cause meccaniche e ormonali.

Si tratta di un problema che causa disturbi sia a livello posturale, sia a livello di intestino e pavimento pelvico e, quindi, va risolto con esercizi ad-hoc. Meglio evitare il fai-da-te perché ci sono alcuni movimenti che invece sono controindicati e che potrebbero aggravare il problema.

Trattamenti cosmetici e massaggi: un aiuto in più per ritornare in forma

Per velocizzare la perdita di peso dopo il parto ci si può affidare anche ai trattamenti cosmetici mirati e ai massaggi.

Creme, unguenti e lozioni, evitando prodotti a base di caffeina, ormoni e alghe, possono essere utilizzati per favorire la circolazione, mobilizzare il grasso accumulato e contrastare ritenzione idrica e l’antiestetica cellulite.

Sono prodotti che si possono utilizzare a casa, magari per una routine da regalarsi dopo un bagno rilassante: non solo l’umore sarà migliore, ma la pelle sarà più ricettiva e i trattamenti molto più efficaci.

Quanti chili si perdono con il parto e come tornare in forma? 2

Crema corpo in gravidanza lenitiva H12

Emulsione fluida ideata per idratare e nutrire la pelle più sensibile e delicata come quella del neonato. Mantiene la pelle elastica prima e dopo la gravidanza. 

Presso il proprio centro estetico di fiducia, invece, ci si può sottoporre a sedute di massaggi per aiutare a snellire il fisico, soprattutto nei punti come addome, gambe e glutei, solitamente rilassati e appesantiti dalla gravidanza appena affrontata.

È necessario affidarsi a estetiste competenti ed esperte che con i loro massaggi possono migliorare anche la tonicità della pelle e aiutare a stimolare la circolazione sanguigna e linfatica che causa spesso gonfiore agli arti inferiori.

Il dimagrimento in allattamento è possibile?

Il dimagrimento in allattamento è possibile, come accennato in precedenza, seguendo un regime alimentare controllato, ma che permetta di assumere tutti i nutrienti e avere le energie necessarie.

Alcune donne tendono a perdere peso naturalmente durante il periodo dell’allattamento, mentre altre, al contrario, a causa degli sbalzi ormonali o dell’aumentato fabbisogno che induce a mangiare di più, tendono ad accumulare chili di troppo.

Anche in questo caso, l’aiuto di uno specialista e un’alimentazione nutriente, ma a base di alimenti sani è sicuramente fondamentale per ritornare in forma dopo il parto.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita