Protezione solare in gravidanza: perché usarla e come?

protezione solare in gravidanza
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist

Consulenza Online

con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

Una protezione solare in gravidanza è la soluzione migliore per riuscire a proteggere la propria pelle durante tutto il periodo non solo d’estate ma anche d’inverno! Infatti, è possibile prendere il sole in gravidanza senza problemi, con qualche accortezza l’importante è proteggersi nel migliore dei modi.

Si può prendere il sole in gravidanza sulla pancia e non solo sul viso o corpo, ma bisogna fare molta attenzione a non incorrere in un’insolazione.

Dunque, non c’è motivo di evitare l’esposizione al sole durante il periodo della gravidanza, ma bisogna fare molta attenzione a proteggersi bene per evitare: scottature o macchie della pelle. In quanto, il sole fa bene anche per stimolare la produzione della vitamina D che aiuta le donne a contrastare l’insorgere di eventuali patologie e contribuisce a migliorare l’umore.

Dunque, un po’ di sole può fare bene, l’importante è scegliere la crema solare adeguata, proteggere adeguatamente la pelle il cosmetico specifico, applicando la protezione sul corpo idonea alla donna durante il periodo della gravidanza.

Come scegliere la giusta protezione solare in gravidanza?

Le creme solari in gravidanza sono prodotti che permettono di proteggere la cute dai raggi UVA e UVB del sole. Bisogna fare molta attenzione alla scelta della crema, soprattutto, nel caso in cui si soffre di qualche allergia.

La cosa più importante è acquistare sempre una crema che presenti un fattore di protezione molto elevato ad esempio almeno a 50 o +, come quella che si utilizza per i bambini.

Inoltre, bisogna scegliere una protezione solare specifica per il viso e una invece dedicata al corpo. Quello che importa è continuare a utilizzare una protezione alta, in quanto possono comparire delle macchie sulla pelle che rendono la pelle più scura in alcuni punti.

Si deve verificare quando si acquista una crema solare: che oltre a una protezione dei filtri UVB, ci sia anche un’adeguata attenzione a quelli UVA. L’equivalente per i raggi UVA Spf in genere è il filtro pf. Dunque, l’etichetta deve riportare come indicazione protezione Uva-pf. in ogni caso deve essere specificato verso quali raggi il prodotto sarà in grado di proteggere: UVA, UVB e a volte anche IR (raggi infrarossi) e con quale fattore di protezione.

I fattori di protezione e i valori espressi con una cifra, sono stati raggruppati in base al livello di protezione in:

-Bassa protezione (15 spf)

-Media protezione (30 spf)

-Alta protezione (50 spf)

Protezione solare viso gravidanza Sun XL

Protezione solare viso gravidanza XL

Pelle chiara, delicata, soggetta ad eritemi?  Proteggi il tuo viso dalle macchie solari e dalle scottature?

La massima protezione della pelle nei confronti dei raggi solari: UVA e UVB, con un spf 50.

Quando si deve mettere la crema solare in gravidanza?

La crema solare in gravidanza dev’essere applicata ogni giorno prima di uscire durante il periodo estivo, ma non solo. Infatti, si consiglia l’applicazione della crema solare anche durante il resto dell’anno. Il primo motivo è dato dal fatto che i raggi solari possono causare delle problematiche alla pelle sia d’estate sia d’inverno.

Non solo, la protezione solare è consigliata tutto l’anno, in quanto aiuta a mantenere la pelle protetta dal sole, la nutre, idrata e contrasta anche l’insorgenza dei radicali liberi. A differenza del periodo invernale e autunnale in cui basta applicare la crema una o due volte al giorno, nel periodo estivo è necessario ri-applicarla più volte.

Infatti, si consiglia di applicarla almeno ogni due-tre ore mentre si è esposti, in quanto facendo il bagno, la doccia più spesso, e sudando parecchio, si rischia di perdere la corretta protezione della pelle.  

Naturalmente, la crema solare dev’essere applicata sul viso e sul corpo anche se si ha una carnagione scura oppure se si è abbronzati. In caso di pelle scura, si può scegliere un fattore di protezione tra i 30 e i 50.

Come usare la crema solare al mare o in piscina?

Se si è incinta è molto importante usare la crema solare soprattutto quando si va al mare oppure in piscina. Non bisogna sottovalutare come il sole e l’acqua siano due fattori che insieme portano facilmente a incorrere in diverse problematiche e possibili scottature.

Dunque, è necessario portare sempre con sé la crema solare sia quando si va al mare sia in piscina. Bisogna applicarla ogni volta che si fa un bagno oppure una doccia, in modo da essere certi di non perdere la giusta protezione per la propria pelle.

La crema solare non si deve applicare solo nel momento in cui c’è il sole, ma anche quando è nuvoloso. Infatti, le nuvole filtrano molto poco i raggi UV, inoltre, quando è nuvoloso non si avverte la sensazione di calore, e quindi ci si espone molto più facilmente ai raggi solari e al rischio di scottature.

Come si applica la crema solare in gravidanza?

L’applicazione della crema solare durante il periodo della gravidanza è davvero molto semplice. Si deve stendere la crema in modo abbondante e uniforme prima di esporsi sotto il sole. In questo modo, la si potrà applicare al meglio e con la dovuta attenzione su tutte le zone del corpo che sono esposte alla luce del sole. La crema dev’essere applicata sempre sulla pelle asciutta, in questo modo potrà agire meglio.

Crema solare Sun L

Crema solare gravidanza L

Hai la pelle chiara, delicata, soggetta ad eritemi o vuoi proteggere il tuo viso e corpo dalle macchie solari o dalle scottature?

La massima protezione della pelle nei confronti dei raggi solari:

  • UVA, UVB e anche dai Raggi infrarossi con un spf 50
  • NOVITA’ protegge dalla LUCE BLU dei monitor (digital device)

Ma la crema solare è sicura per il proprio bambino?

La crema solare è sicura per il benessere del proprio bambino? Molte donne hanno paura dell’applicazione della crema solare in gravidanza, in quanto pensano che possa interferire con la salute del feto.

Alcuni studi, infatti, hanno indicato come alcune sostanze contenute all’interno delle creme solari possano passare attraversare la cute e raggiungere anche il sangue. Inoltre, alcune sono sospettate di potersi comportare da interferenti endocrini e alterare gli ormoni portando a possibili squilibri.

Allora come fare? Semplice, la soluzione per evitare problematiche con le creme solari, anche se alcuni filtri possono passare nel sangue, è scegliere i prodotti che sono realizzati nel rispetto degli standard europei.

Infatti, l’Unione Europea ha avviato una procedura che permette di immettere sul mercato prodotti che siano il più trasparenti possibili per i consumatori. In questo modo, la crema solare è sicura per sé stessi, la propria pelle e il bambino.

Se vuoi usufruire degli aspetti positivi di una buona abbronzatura in gravidanza, dunque puoi farlo! L’importante è scegliere sempre la protezione solare adatta per la tua pelle e soprattutto il tuo fototipo, cercando di evitare le insolazioni che potrebbero causare problematiche anche alla tua salute, come febbre, scottature che potrebbero richiedere la necessita di cure farmacologiche a base di cortisone. 

In conclusione: sia nel periodo estivo sia in quello invernale è necessario adottare un’attenta beauty routine, impiegando cosmetici specifici per la propria pelle, includendo prodotti solari in base al proprio fototipo e in base al tipo di esposizione solare a cui ci si sottopone.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita