Primi mesi di gravidanza: tutti i consigli per il primo trimestre

primi mesi di gravidanza
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist

Consulenza Online

con LINDA TOSONI

Novità a partire da soli 37€

Con i primi mesi di gravidanza, in genere, si intende il primo trimestre della gestazione ossia quello che arriva fino alla 12esima settimana più un giorno.

Le prime settimane di gravidanza e i primi mesi sono quelli in cui si è assalite da più dubbi e che portano a farsi diverse domande su come adattare al meglio il proprio stile di vita per preservare la salute e crescita del bambino.

Andiamo, dunque, a vedere insieme alcuni consigli gravidanza primo trimestre per le future mamme!

Cosa fare il primo mese di gravidanza

Il primo mese di gravidanza, per molte donne passa inosservato, infatti a meno che non si stia cercando di rimanere incinta è probabile che si esegua il test quando sono già passate tre o quattro settimane dal concepimento.

Nele prime settimane della gravidanza è possibile che non si avvertano specifiche sensazioni, se non si sa di essere incinta al massimo si può notare un seno più florido e una leggera tensione nella zona bassa del ventre vicino l’utero.

Se invece si sa di essere incinta, non bisogna comunque preoccuparsi, specialmente il primo mese a parte prendere consapevolezza della gravidanza, in genere si sta bene e non si avvertono disagi o problemi specifici.

Il secondo mese di gravidanza: cosa succede dalla quinta settimana

I primi sintomi della gravidanza in genere iniziano proprio quando si entra nella quinta settimana. In questo periodo è possibile iniziare a notare dei cambiamenti come: urinare con maggiore frequenza, una sensazione di secchezza della pelle, senso di nausea e maggior stanchezza e sonno.

Il seno diventa più gonfio e dolorante. È possibile notare anche un’area più scura intorno all’areola che si scurisce e cominciano a svilupparsi le strutture interne che serviranno per l’allattamento.

Durante la sesta settimana di gravidanza l’utero si ingrossa per iniziare a far spazio al feto che sta crescendo. Nella settima si devono fare alcuni esami di routine indicati da parte del ginecologo, mentre nell’ottava settimana di gravidanza la vita inizia ad essere più larga e al contempo si inizia anche a prendere man mano un po’ di peso.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Terzo mese di gravidanza

Il terzo mese di gravidanza permette al corpo di abituarsi alla nuova vita che sta crescendo dentro di sé, questo fa si che si inizi ad avvertire meno la nausea e anche la stanchezza, o il dolore al seno.

Per quanto riguarda il feto, si assiste ad una continua trasformazione e accrescimento con la formazione degli organi. Anche se non si riesce a percepire, il piccolo inizia a muoversi pian piano nella pancia della mamma.

Visite ed esami dal ginecologo durante i primi mesi di gravidanza

La prima visita dall’ostetrica o dal ginecologo dev’essere effettuata nel momento in cui si ha un test positivo. In questo modo, attraverso le analisi delle beta hCG, da eseguire 2 volte a distanza di una settimana l’una dall’altra e infine con l’ecografia è possibile vedere se la camera gestazionale è presente e quindi se si è incinta.

Dopo il test di gravidanza che si può fare anche a casa, il primo esame che viene fatto eseguire alla futura mamma è quello delle Beta hCG, ma questa volta ricercato nel sangue.

Man mano nel secondo mese è possibile che il medico curante o il ginecologo prescrivano oltre agli esami specifici, ricerche ulteriori che vengono definite anche a seconda delle condizioni di salute generali della donna, ad esempio, in caso di malattie pregresse potrebbero essere prescritte visite specialistiche.

Tra la decima e la quattordicesima settimana durante il terzo mese o inizio del quarto è possibile anche sottoporsi a test di screening prenatale in gravidanza, come quello della translucenza nucale. Questo test permette attraverso un’ecografia di verificare alcuni criteri che possono essere associati a possibili malformazioni del feto. Inoltre, si esegue un’ecografia finalizzata alla misurazione di alcuni parametri fetali valutabili anche attraverso alcuni valori riscontrabili con un semplice prelievo di sangue materno.

Possibili fastidi e dolori nei primi mesi di gravidanza

Durante i primi mesi di gravidanza è possibile avvertire alcuni dolori o fastidi. In primo piano e inizialmente, tra i sintomi più frequenti ci sono gonfiore e dolore nella zona del basso ventre che è dovuto al corpo luteo ossia la ghiandola che produce il progesterone e che in caso di fecondazione continua a produrre quest’ormone portando ad avvertire lievi dolori.

Nei primi mesi della gravidanza si possono avvertire dunque: spasmi, alcune sensazioni di fastidio e tensione della zona bassa del ventre. I primi dolori sono praticamente fisiologici e dipendono dai cambiamenti del corpo che permetteranno all’utero di crescere.

Durante i primi mesi si possono notare anche delle perdite, iniziare ad avere problemi di stitichezza, avvertire una forte tensione e dolore nella zona del seno. Alcune donne avvertono anche frequenti mal di testa e una sensazione fastidiosa di nausea.  

Crema corpo in gravidanza lenitiva H12

Sensazione di prurito o fastidio della pelle anche in presenza di arrossamenti?

Potrai risolverle rapidamente le tue problematiche applicando questa straordinaria EMULSIONE dalla fragranza fresca e delicata. (profumo ipoallergenico)

Ideale per il periodo della GRAVIDANZA

Regala un delicato effetto rinfrescante anche alla cute dell’addome e del seno

 

Cosa mangiare durante i primi mesi della gravidanza

Durante la gravidanza è necessario seguire un regime alimentare attento. Una cosa molto importante è non strafare e non mangiare per due persone. Per i primi mesi, ma anche per il resto della gravidanza, bisogna seguire sempre un’alimentazione sana che possa portare a dare i giusti nutrienti al bambino senza però prendere peso in eccesso.

Seguire una corretta alimentazione è molto importante per garantire al feto il giusto accrescimento e per stare bene fisicamente durante la gestazione. Bisogna consumare le giuste porzioni di verdure ed evitare di esagerare con alimenti conservati e già pronti, e anche il consumo di zuccheri dev’essere ridotto.

Per sicurezza prima di fare il test per la toxoplasmosi è meglio evitare il consumo di salumi, di carne cruda o poco cotta, di verdure crude (se non lavate molto bene) e di pesce crudo.

Infine, a una buona alimentazione è consigliabile anche seguire un programma di allenamento e di esercizio fisico che aiuti sia a scaricare lo stress, sia a migliorare il proprio stato di benessere.

Con la giusta alimentazione ed esercizio fisico è possibile: prevenire problemi come il mal di schiena, migliorare la propria elasticità fisica e cutanea, migliorare lo stato del pavimento pelvico, non prendere troppo peso, assumere i giusti nutrienti sia per sé, sia per il bambino.

Inoltre, una corretta alimentazione ed esercizio fisico aiutano a mantenere il buon umore ed eliminare i problemi di ansia o stress.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita