Pressoterapia in gravidanza: è possibile? Ci sono controindicazioni?

pressoterapia in gravidanza
Linda Tosoni

 

Beauty Specialist

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Si può fare la pressoterapia in gravidanza? Prima di vedere se scegliere o meno di fare la pressoterapia durante questo periodo è bene considerare alcune condizioni che possono manifestarsi proprio con la gravidanza e che possono portarti di conseguenza a prendere una decisione su questo trattamento estetico.

Pressoterapia in gravidanza si può fare e quando?

In gravidanza è possibile che si presentino dei piccoli fastidi legati al sistema circolatorio e linfatico. Infatti, durante i nove mesi di gestazione, i vasi sanguigni diventano più permeabili e quindi soggetti a vasodilatazione.

Devi anche considerare come il peso sempre maggiore dell’utero va a comprimere gli altri organi e con loro anche i vasi venosi, rallentando la circolazione e creando un ristagno di liquidi, che provoca gonfiore in certe zone del corpo.

Durante la gestazione, infatti, sono molte le donne che lamentano spesso problemi di caviglie gonfie e ritenzione idrica alle gambe.

Le cause di questi fastidi sono da imputare prima di tutto all’aumento dei livelli di estrogeni e progesterone, ma anche allo stravolgimento della circolazione sanguigna, che può provocare diversi problemi, come la rottura dei capillari, la cellulite e la comparsa di varici.

Questo problema si può risolvere con dei trattamenti che hanno lo scopo di migliorare il funzionamento del sistema circolatorio e linfatico.

Tra questi c’è la pressoterapia, una pratica solitamente utilizzata per combattere gli inestetismi della cellulite e rimodellare alcune parti del corpo.

Ma allora la pressoterapia è consigliata o no? Proprio per riuscire a contrastare questi disturbi in realtà la pressoterapia può essere un ottimo rimedio per alleviare i fastidi dati dai cambiamenti che il nostro corpo subisce in gravidanza.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Pressoterapia gravidanza: come funziona?

Adesso che sai come la ritenzione idrica e il ristagno dei liquidi nel corpo siano delle condizioni davvero scomode e fastidiose, forse stai realmente prendendo in considerazione la pressoterapia. Solo che prima vuoi capire meglio come funziona.  

Devi sapere che la pressoterapia è un trattamento estetico che ha lo scopo di migliorare, attraverso l’uso di un macchinario specifico, la circolazione linfatica e sanguigna, contrastando così la ritenzione idrica e il ristagno di liquidi in zone particolarmente sensibili a questa condizione, come gambe, caviglie e fianchi.

Il macchinario per la pressoterapia funziona con l’applicazione di cuscinetti in alcune zone del corpo, che si gonfiano e sgonfiano a ritmi regolari grazie a un flusso d’aria, effettuando un vero e proprio massaggio drenante che va dal piede all’inguine, con lo scopo di spostare i liquidi in eccesso nelle zone in cui è più semplice smaltirli.

A questo punto a molte di voi sorgerà spontanea una domanda: ma per risolvere la ritenzione idrica non bastava bere molta acqua? E quanta acqua bere in gravidanza? In gravidanza sicuramente fa molto bene bere, ma a volte non basta. Per contrastare la ritenzione idrica in gravidanza, infatti, gli specialisti consigliano di bere molta acqua: una buona idratazione è molto importante per mantenere le normali funzioni dell’organismo, in gravidanza e negli altri momenti della vita.

Purtroppo non sempre basta bere di più per risolvere determinati problemi: la cattiva circolazione è infatti un problema di ritenzione di liquidi e, a volte, aggiungerne una quantità massiccia potrebbe solo peggiorare la situazione.

Quindi a questo proposito il consiglio che ci sentiamo di darti è questo: bevi sempre molta acqua, ma non esagerare con le dosi solo perché sei in gravidanza, nel tentativo di risolvere il problema, rischi di avere ulteriori rischi per la salute.

Pressoterapia in gravidanza controindicazioni?

Una volta scoperto come funziona la pressoterapia forse non sei proprio convinta di questo trattamento e hai paura che ci siano delle controindicazioni particolari.

Per rispondere a questa domanda è importante specificare prima di tutto che la pressoterapia è un trattamento che, in condizioni normali, non ha nessuna particolare controindicazione.

Bisogna considerare, però, che l’apparecchiatura effettua pur sempre delle compressioni, a volte abbastanza intense, in molte zone del nostro corpo, quindi potrebbe essere una condizione potenzialmente fastidiosa durante la gravidanza.

Non si può fare la pressoterapia in particolari condizioni specie se ci sono già problemi di fragilità o rottura dei capillari, indurimento della pelle o infiammazioni in corso.

Per fare la pressoterapia in gravidanza il consiglio è di rivolgersi a centri estetici specializzati. Infatti, questi possiedono macchinari in grado di regolare la pressione del massaggio, così da evitare qualunque rischio per la gravidanza.

In ogni caso, se proprio non sai come comportarti, prima di sottoporti a un qualunque tipo di trattamento, parlane con il tuo ginecologo descrivendo nel dettaglio le caratteristiche del massaggio gambe in gravidanza che vorresti fare.

Pressoterapia in gravidanza: è possibile? Ci sono controindicazioni? 1

Detergente intimo delicato

Delis: la soluzione quotidiana ai piccoli fastidi intimi

Quando sarebbe indicato eseguire la pressoterapia in gravidanza?

In realtà prima inizi meglio è, così il massaggio avrà anche un effetto preventivo, aiutando il corpo fin dall’inizio a garantire un’ottima circolazione.

Inoltre, decidere di continuare la pressoterapia anche dopo la gravidanza produrrà dei sicuri benefici, aiutandoti a normalizzare il flusso sanguigno, ridistribuendo i liquidi velocemente.

Detto ciò, questo tipo di massaggio è da effettuare con cautela nelle fasi finali della gravidanza, o se hai sofferto di contrazioni.

Ricorda, inoltre, che ogni gravidanza è unica e ogni corpo reagisce a modo suo ai cambiamenti che questa condizione porta con sé.

Le alternative alla pressoterapia in gravidanza

Se proprio non te la senti di eseguire questa terapia, oppure hai parlato con il tuo ginecologo e lui ti ha consigliato di evitare la pressoterapia, esistono molte valide alternative tra cui potrai scegliere e che non portano con sé nessuna controindicazione.

L’alternativa alla pressoterapia più semplice ed efficace è sicuramente il massaggio linfodrenante manuale. Lo scopo con cui si effettua è lo stesso: aiuta a drenare i liquidi che ristagnano nel corpo e combatte la ritenzione idrica.

Inoltre, questa terapia è molto indicata in gravidanza, perché è in grado di donare una sensazione di benessere e leggerezza a gambe gonfie e appesantite.

Il massaggio linfodrenante, inoltre, è eseguito da un professionista, quindi può essere personalizzato in base alle tue esigenze, allo stato di avanzamento della gravidanza e alla situazione venosa delle zone da trattare.

Questa terapia è sicuramente più delicata e lieve, ma non per questo meno efficace.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita