Posizioni migliori per dormire in gravidanza

posizioni migliori per dormire
Linda Tosoni

 

Ostetrica

e Beauty Specialist

 

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Durante la gestazione una domanda che le donne si pongono più spesso riguarda quali sono le posizioni migliori per dormire in gravidanza.

Infatti, conoscere quali sono le migliori posizioni per dormire in gravidanza non vuol dire solo stare comode ed evitare che dolori e fastidi rendano difficoltoso il riposo notturno, ma anche capire se ci sono delle posizioni che possono essere maggiormente sicure per il piccolo. 

Molto spesso, poi, la donna in gravidanza sente una maggiore necessità di riposarsi, un effetto dovuto anche all’aumento del progesterone, soprattutto nei primi mesi, mentre con il passare del tempo, invece, soprattutto durante il terzo trimestre, si può soffrire d’insonnia e riposare diventa più difficile, anche per la pancia in gravidanza che diventa più ingombrante.

Inoltre, il peso della pancia provoca anche l’urgenza di minzioni frequenti e può causare dispnea, mentre molte donne non riescono a riposare durante la notte per la sindrome delle gambe senza riposo, una problematica che obbliga a muovere le gambe senza mai trovare una posizione comoda.

Ecco alcuni consigli su quali sono le migliori posizioni per dormire in gravidanza e sui rimedi per combattere l’insonnia in gravidanza.

Posizioni migliori per dormire in gravidanza: sul fianco sinistro

Dormire in gravidanza non è sempre un’impresa facile: infatti, molto spesso si ha il timore di comprimere la pancia, a volte si soffre d’insonnia e anche i disturbi digestivi, come bruciore di stomaco e nausea possono impedire il riposo notturno.

Tuttavia, ci sono diverse posizioni per dormire in gravidanza che sono comode per la mamma e per il bimbo. Sicuramente una posizione corretta per dormire durante i nove mesi di gestazione è quella distesa sul fianco con le gambe flesse.

Posizioni migliori per dormire in gravidanza 1

Detergente viso gravidanza Mamymilk

Detergente viso delicato

Si consiglia però di stendersi sul fianco sinistro perché in questo modo si evita di comprimere la vena cava dove passa l’ossigeno e i nutrienti per il feto.

Inoltre, anche lo stomaco dovrebbe trovare sollievo da questa posizione. Per assumere una posizione più confortevole, soprattutto quando la pancia in gravidanza inizia a far sentire il suo peso, si possono utilizzare dei cuscini da posizionare tra le ginocchia o come si preferisce.

Quando la pancia in gravidanza aumenta di volume diventa davvero difficile trovare una posizione comoda per dormire e quasi tutti sono concordi nell’evitare di dormire sdraiate a pancia in su perché il peso dell’addome rischia di comprimere la vena cava e si rischia di ridurre l’apporto di ossigeno alla placenta.

Tuttavia, se dovesse capitare di girarsi durante la notte e di ritrovarsi supine, non c’è bisogno di preoccuparsi: infatti, questa posizione non causa nessun problema se non è tenuta per un tempo prolungato.

La posizione corretta per dormire, quindi, rimane quella sul fianco sinistro che favorisce una sana circolazione, protegge il fegato e aumenta il ​​flusso sanguigno verso organi come il cuore, l’utero, i reni e verso il feto. 

Ovviamente, dormire sulla pancia in gravidanza non è solo sconsigliato, ma quasi mai possibile, soprattutto con l’avanzare della gestazione.

Come rendere comode le posizioni per dormire in gravidanza

Durante la gravidanza può risultare difficile stare comodi e ognuno, infatti, tenderà a trovare quella che permette di stare a proprio agio, ma per fortuna esistono delle soluzioni che permettono di rendere le posizioni per dormire in gravidanza più confortevoli.

Ad esempio, si può posizionare un cuscino extra sotto il pancione o tra le gambe: va bene anche un classico guanciale che si usa normalmente per poggiare la testa, ma esistono dei cuscini appositamente realizzati per le donne in gravidanza che sono avvolgenti e donano maggior sostegno.

Si tratta di supporti che hanno un particolare design forma di U o di banana che oltre a sostenere la pancia sono utili anche dopo la nascita per rendere più comodo l’allattamento.

Se invece a dare fastidio è soprattutto la zona lombare, una parte soggetta a tensioni muscolari perché qui viene scaricato il peso della pancia in gravidanza, si può ovviare a questa situazione mettendo una coperta arrotolata dietro la schiena appena sopra le anche: in questo modo, appoggiando la zona lombare sulla coperta si potrà trovare un immediato sollievo perché diminuisce la pressione sulla colonna vertebrale

Insonnia in gravidanza rimedi

Insonnia in gravidanza: rimedi migliori? A disturbare il sonno delle donne durante i nove mesi di gestazione non è solo la pancia in gravidanza che diventa più ingombrante, ma tanti piccoli problemi fisiologici. Infatti, l’insonnia in gravidanza è molto frequente e le cause possono essere diverse.

Sicuramente, il mal di schiena, un disturbo molto comune che interessa tra il 35% e il 61% delle gestanti soprattutto negli ultimi tre mesi, può causare problematiche durante la notte, il momento in cui, complice anche la posizione nel letto e la stanchezza di tutta la giornata, questi dolori sono più intensi.

Durante la gravidanza, poi, i problemi di stomaco si fanno sentire spesso e la donna convive con nausea, bruciori, reflusso e dolori. Ecco perché è bene sollevare un po’ la testa con un cuscino più alto per prevenire il reflusso, ma anche alimentarsi nel modo corretto e, soprattutto a cena, evitare alimenti e bevande acide e gassate e mangiare in modo leggero.

Posizioni migliori per dormire in gravidanza 2

Detergente intimo delicato

Delis: la soluzione quotidiana ai piccoli fastidi intimi

La pancia in gravidanza che aumenta di volume, poi, va a comprimere anche gli organi interni e, in alcuni casi, le donne possono soffrire di disturbi della respirazione del sonno (Sleep-Disordered Breathing, SDB), come il russamento e l’apnea ostruttiva. Meglio controllare il peso per evitare che i chili in più aumentino il rischio d’incorrere in queste problematiche.

Per dormire bene in gravidanza si può favorire il rilassamento  dedicandosi a esercizi di respirazione e meditazione, ma anche distrarsi con attività come la lettura o un hobby. Durante il giorno, poi, se si fanno lunghe passeggiate o si pratica lo Yoga, ad esempio, si potranno evitare fastidi e tensioni alla zona lombare e ai muscoli e si potrà allontanare lo stress.

Vanno evitati alimenti e bevande eccitante, come la caffeina e la teina o le bibite zuccherate, mentre bere un bicchiere di latte tiepido o consumare uno yogurt prima di andare a letto favorisce il sonno grazie al contenuto di triptofano.

Inoltre, si possono anche sorseggiare delle tisane con camomilla, passiflora o valeriana che sono ideali per rilassare corpo e mente in modo naturale, senza controindicazioni.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita