Massaggiare la pancia in gravidanza: un momento di gioia e relax

come massaggiare la pancia in gravidanza
Linda Tosoni

 

Ostetrica

e Beauty Specialist

 

Consulenza Online 

con LINDA TOSONI 

Novità a soli 57€ 

Massaggiare la pancia in gravidanza è una pratica consigliata per tutte le mamme che vogliono fare un’esperienza piacevole e intensa con il loro piccolo bambino, che sta pian piano crescendo.

La pancia in gravidanza, soprattutto, dopo il sesto mese, diventa sempre più ampia e pronta ad accogliere un bambino che cresce ogni giorno diventando più grande.

Le coccole in gravidanza sono molto importanti per il bambino e anche per la mamma, in quanto possono favorire una serie di reazioni e anche emozioni positive. Non solo, i massaggi durante questo periodo sono ideali per riuscire a ottenere numerosi benefici.

I massaggi permettono di relazionarsi profondamente con il bambino e le carezze al pancione sono un momento davvero rilassante e piacevole!

Massaggio pancia: come ritagliarsi dei momenti di quiete

Il massaggio pancia in gravidanza è ideale per riuscire a ritagliarsi un momento di pace e di quiete senza alcuna interferenza dall’esterno. L’importante è mettersi comode e rilassate per almeno dieci minuti, senza elementi di disturbo che possano provenire dall’esterno.

Per un massaggio rilassante è necessario: chiudere gli occhi, ascoltare il proprio respiro, lasciare che pian piano diventi lento e profondo. Ad ogni espirazione bisogna far sì che le immagini, gli impegni e i pensieri escano dalla mente.

Devi lasciarti andare, rilassarti, fino a raggiungere uno stato che sia il più possibile vicino al silenzio della mente. Restando in ascolto del silenzio, per riuscire a vivere questo momento con il giusto grado di pace e di relax.

Per godere appieno di questo momento è possibile anche pensare mentalmente o dire a voce alta il nome del bambino o della bambina, e inviargli dei dolci messaggi positivi che si avvertono in questo momento, con un forte carico di amore e sincerità.

Massaggio tattile sul pancione: come farlo al meglio?

Il massaggio tattile sul pancione dev’essere un tocco morbido e non un tic toc sulla pancia come se si bussasse alla porta. Bisogna invece, fare una pressione leggera e progressiva sulla pancia e nella zona dell’addome per almeno tre volte. Appoggiando la mano aperta sul pancione è possibile toccare pian piano tutta la superficie aspettando che risponda il piccolo.

Il bambino e la bambina al tocco avvertiranno un vero e proprio messaggio, che è diverso da una semplice carezza sulla pancia, e che permette di instaurare un momento di coccole esclusive con il proprio bimbo. Un massaggio tattile è diverso dall’accarezzamento della pancia è volto ad instaurare un rapporto dedicato esclusivamente alla parte interiore, al futuro nascituro.. Un messaggio che se praticato con costanza e abitudine, diventerà un rituale riconoscibile per il bambino.

Il massaggio addominale o al pancione può essere praticato da sole, ma non solo, si può anche scegliere di farlo in coppia. Il massaggio, in genere è molto semplice da fare, lo si può praticare: sdraiata su un fianco, su una palla da ginnastica, in piedi, sedute, con l’abbinamento di creme oppure di oli.

olio-gravidanza-elasticizzante

Olio gravidanza Elast-oil

Olio elasticizzante per la prevenzione di smagliature, pelle secca o che prude

Questa pratica al pancione ha una funzione gradevole e rilassante che può aiutare anche durante le prime fasi del travaglio. In questo momento, è possibile accompagnare il massaggio a un respiro profondo e regolare per tranquillizzare sé stesse e anche il piccolo.

Come massaggiare la pancia in gravidanza da sole

Il massaggio al pancione si può praticare da sole assumendo la posizione che si considera più comoda. Tra le tecniche di massaggio rilassante una delle più consigliate è quelle di accarezzare la pancia in senso orario, seguendo i movimenti dell’intestino toccando la superficie dall’alto verso il basso.

Per concentrarsi meglio si possono posare le mani nella zona sotto l’addome focalizzandosi sul respiro. Ogni volta che si espira e si segue il movimento dei muscoli dell’addome si può immaginare di accarezzare in modo dolce il proprio bambino.

Durante questo massaggio è possibile avvertire la posizione che assume il bambino, si può cercare la schiena, i movimenti, le capriole che inizia a fare nella pancia. Il massaggio addominale aiuta a preparare il bambino alla sua nascita.

Prima della data del parto è possibile accompagnare attraverso il massaggio anche lo spostamento della testa del bambino verso il bacino, se non è nella giusta posizione il massaggio e soprattutto la relazione che andrà a crearsi e consolidarsi gli permetterà di disporsi nell’utero al meglio. Un vero e proprio massaggio prenatale.

Il massaggio di coppia

Un’altra opportunità è il massaggio di coppia al pancione. In questo caso è possibile fare un massaggio alla pancia con il proprio partner. Il tuo partner per un massaggio di coppia si deve porre dietro di te per iniziare ad accarezzare dolcemente il pancione.

Durante il massaggio di coppia è possibile mettersi in ginocchio, usare una palle, sdraiarsi vicini, oppure su un fianco o a gambe incrociate.

In questo caso, il compagno deve usare le mani per fare dei movimenti circolari sul pancione, e con le mani fare delle carezze dalla parte superiore dell’addome fino alla parte bassa. In questo modo è possibile sostenere al meglio la schiena e al contempo rilassare tutto il corpo.

Lentamente il partner può, inoltre, far passare le mani dinanzi e dietro i fianchi, e poi lungo questi in modo rotatorio.

Infatti, non bisogna soffermarsi solo sulla pancia durante il massaggio ed evitare delle contrazioni uterine. Meglio evitare di massaggiare in modo insistente la zona uterina, anche quando ci si spalma dell’olio o della crema.

Se le manovre esercitate saranno praticate con un’intenzione positiva, con delicatezza e leggerezza non si potrà sbagliare.

Mamy Butter

Crema corpo Mamybutter

Per la donna nelle diverse fasi della vita, in grado di:

  • proteggere dalla disidratazione cutanea
  • prevenire irritazioni e danni alla pelle
  • lenire il prurito, la secchezza e i fastidi anche intimi     

Adatta a tutte le età, in particolare nel periodo della GRAVIDANZA e menopausa

Cosa avverte il feto quando viene accarezzata la pancia?

Cosa avverte il feto quando si accarezza o massaggia la pancia? Quando si sfiora la pancia il bambino avverte tutto l’amore e la tenerezza che si infonde dalla mamma o dai genitori al piccolo. Un turbinio di sensazioni positive che avverte la nuova futura famiglia.  

Che tipi di massaggi si possono fare durante la gravidanza?

Si possono eseguire diverse tecniche di massaggio in gravidanza. Oltre a massaggiare la pancia in gravidanza è possibile ricevere anche altri tipi di massaggi, l’importante è che vengano eseguiti da un professionista e che vengano praticati sempre con molta delicatezza. Tra i numerosi benefici del massaggio descritti si potranno ottenere un buon rilassamento delle tensioni dei muscoli, migliorare la circolazione del sangue e del sistema linfatico.

In conclusione il massaggio in gravidanza è un’esperienza che permette di avvertire sensazioni positive e di vivere appieno ogni piccolo movimento del bambino in un’atmosfera di gioia, benessere e di estremo relax.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per il benessere, dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita