Esame beta HCG: quando farlo?

esame beta HCG
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

Ostetrica 

Consulenza ostetrica e di estetica in gravidanza

A partire da soli 57€uro

Quando si parla di esame beta HCG mi riferisco ad un esame molto utile per cercare di capire se si sia rimaste incinta o meno. Un test oramai molto comune, effettuabile a casa o in laboratorio, e che ci consentirà di togliere qualche dubbio sull’avvio o meno della gestazione.

Ma come avviene questo esame? E, soprattutto, quando fare l’esame beta HCG per scoprire se la gravidanza sta iniziando?

Esame beta HCG: perché si fa?

In questo mosaico di approfondimento, il primo tassello che desidero apporre è legato all’importanza dell’analisi beta HCG, uno dei metodi più utili per comprendere se si sia rimaste incinta.

Ebbene, la gonadotropina corionica umana beta HCG non è altro che un ormone che viene prodotto dall’organismo della donna nel momento in cui si avvia una gravidanza. si tratta dunque di ormoni che vengono prodotti in significative quantità solamente se la donna è in attesa di un bambino.

Risulta dunque molto chiaro comprendere che se il test di gravidanza con cui si analizza la beta HCG manifesta un dinamico incremento di questo ormone, allora è molto probabile che ci si stia avviando verso la gestazione.

Ma dopo quanto tempo di può fare questo esame beta gravidanza?

Dopo quanti giorni dal rapporto fare l’esame beta HCG

Per cercare di ottenere risultati concreti e affidabili è fondamentale sottoporsi all’analisi beta HCG nei momenti “giusti”, ovvero in quella finestra temporale in cui i risultati possono essere accreditati della necessaria affidabilità. Ma quali sono?

Ricorda che le beta HCG possono essere analizzate a distanza di circa una settimana dal rapporto sessuale in cui si ritiene possa essere avvenuto il concepimento. Naturalmente, questo non significa che il concepimento inizi dopo una settimana dall’atto, ma solamente che l’organismo materno impiega un po’ più di tempo per poter iniziare a produrre gli ormoni beta HCG. È pertanto scarsamente rappresentativo il test effettuato uno o due giorni dopo dal rapporto.

Una volta effettuato il test domestico di gravidanza, il risultato dovrà comunque essere supportato da un’analisi del sangue compiuta presso un laboratorio specializzato. In questo modo si potranno disporre di risultati molto più specifici sui livelli delle beta HCG e, di conseguenza, avere un’idea molto più chiara su quando sia iniziata la gravidanza.

Quando il testi di gravidanza fornisce un risultato positivo?

A questo punto possiamo compiere un altro passo in avanti nel divulgare alcune dei principali spunti di valutazione di questo tema, sostenendo come il test di gravidanza fornisce un risultato positivo solamente se il dosaggio delle beta HCG risulta essere più alto di 10 mU/ml.

Considerato che l’esame del sangue viene effettuato a distanza dal test domestico e di norma quando le mestruazioni non si presentano e diventa dunque più probabile che si sia incinta, ne deriva che dopo circa un mese di gestazione il valore delle beta HCG sarà già schizzato su valori molto elevati, compresi tra 2160 e 82640.

Ma perché c’è un range così ampio?

Non tutte le donne sanno che i valori di questi ormoni sono molto suscettibili nei loro quantitativi e che sono in grado di raddoppiare ogni circa 48 ore fino alla fine del terzo mese di gravidanza, quando i livelli si assestano, rimanendo quasi stabili per il restante periodo.

Costo esame beta HCG

Un’altra domanda piuttosto frequente da parte di tutte le donne che sono interessate a fare l’analisi beta HCG per cercare di capire se hanno o meno colto con successo il tentativo di rimanere incinta è legato al costo di questo test.

Ebbene, anche se ci sono diverse proposte sul mercato, posso sicuramente condividere con tutte le mie lettrici che il test domestico, ovvero il test di gravidanza che viene effettuato attraverso le urine, ha un costo di circa 6-8 euro per quello più semplice (le “striscette”).

Se invece si desidera ricorrere a un test più avanzato, che oltre a sancire la probabile gravidanza può dirci a quale settimana ci troviamo, il prezzo dovrà essere almeno raddoppiato.

In laboratorio, invece, l’esame del sangue alla ricerca dei livelli di beta HCG ha un costo di circa 20 euro. 

Il test casalingo beta HCG è affidabile?

Sempre al fine di rispondere alle più comuni domande che mi vengono poste circa l’esame beta HCG, vorrei ricordare come i test domestici di gravidanza sono sempre più affidabili e che dunque possono essere ben assunti come riferimento per scoprire se si sia o meno incinta.

Naturalmente, non posso non soffermarmi almeno brevemente sul fatto che:

  • è consigliabile non avere fretta, e aspettare almeno il ritardo del ciclo mestruale per eseguire il test, perché altrimenti il risultato sarà poco affidabile;
  • in caso di test positivo è comunque fondamentale confermare l’esito con un successivo test del sangue, in laboratorio.

Test di gravidanza prima del ritardo

Ma allora fare il test di gravidanza prima del ritardo mestruale non ha senso o utilità?

In realtà, non posso certamente giungere a questa conclusione. Come ho già avuto modo di ricordare, i nuovi test di gravidanza in commercio sono particolarmente sensibili e, come tali, possono rilevare la presenza della gonadotropina corionica anche prima del fatidico ritardo.

Se dunque sei alla ricerca della gravidanza e vuoi toglierti dei dubbi prima ancora di attendere il ciclo, puoi ovviamente fare affidamento su questi test. Attenta, però, ai falsi negativi e ai falsi positivi, che sono sempre più probabili quanto minore è il tempo trascorso dall’ultimo rapporto sessuale che potrebbe aver determinato il concepimento.

Conclusioni

Spero che questo articolo ti sia stato utile per migliorare la conoscenza dell’esame beta HCG e dei test che puoi effettuare per scoprire se stai o meno avviando una meravigliosa gravidanza.

Ti ricordo che se desideri una consulenza personalizzata sulla gravidanza, con la quale poter ottenere un confronto diretto con me sulla tua gestazione, puoi richiederla nell’apposita sezione di questo sito.

Se invece vuoi saperne di più su alcuni dei principali aspetti della dolce attesa, ti invito a leggere alcuni degli altri articoli che ho dedicato su questo tema di recente, come ad esempio le fasi dalla gestazione all’esogestazione e come sconfiggere la depressione in gravidanza, un fenomeno purtroppo molto comune nelle donne, e sul quale vige ancora troppo riserbo e pudore. 

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, estetista, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
Linda Tosoni
copertina guida gratuita