Capelli: scopri quali shampoo, lozioni o tinture sono concesse in gravidanza

Shampoo da applicare in gravidanza
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Linda Tosoni

Ostetrica ed Estetista

Consulenze fisiologiche e di estetica in gravidanza
Al prezzo di 80€ 47€

L’acconciatura, i trattamenti e la colorazioni dei capelli, sono per una donna, un punto cardine per la propria bellezza.
Anche durante la gravidanza è possibile continuare a curare e occuparsi di questo, ma cambiano alcune regole, vediamo quali.

Sono molti i cosmetici utilizzati per la cura dei capelli, ma come per i prodotti per la pelle è consigliabile utilizzare o verificare che vengano utilizzati, con alcune cautele.

La pelle ricopre completamente il nostro corpo, sulla testa, il cuoio capelluto, mantiene quasi le stesse caratteristiche in termini di relazione con l’ambiente esterno, o di penetrabilità di una sostanza.

Ciò che viene applicato sui capelli e sul cuoio capelluto, può penetrare come avviene per la pelle di viso e corpo.

Dai prodotti detergenti, ai curativi, ai finish, fino ad arrivare alle tinture per capelli, è indispensabile procedere con alcune accortezze. Attenzione a tutto ciò che è spray come lacca, prodotti lucidanti o oli secchi spray, che nebulizzati possono essere inalati.

Come per la pelle, durante la gravidanza anche i capelli subiscono delle modificazioni, è più facile avere secchezza, capelli sfibrati o avere produzione di sebo e untuosità, a volte così eccessiva, da avere capelli che si ungono e si sporcano molto.

Dipende da molti fattori, primo tra tutti: la nuova situazione ormonale che regola tutti i processi gravidici e qualche disturbo o fastidio lo può creare.

Consigliabili detergenti e shampoo senza tensioattivi di tipo chimico, queste sostanze sono molto diffuse e hanno un’azione lavante buona. Sciolgono lo sporco sulla cute che poi verrà eliminato dal risciacquo, ma possono avere effetti un pochino irritanti.

Meglio preferire detergenti più delicati, derivanti dal mondo vegetale.

Per quanto riguarda maschere, balsami, fiale di ogni genere, è bene controllare gli ingredienti che non dovrebbero contenere: derivati del petrolio, parabeni, olii minerali, coloranti e profumi sintetici.

Per coprire i capelli bianchi, bisogna ricorrere a tinture che garantiscano la presenza di ingredienti assolutamente privi di sostanze tossiche e pericolose.
L’ammoniaca presente in molte tinture è assolutamente da evitare.

Si consigliano tinture naturali tipo hennè o colpi di sole staccati dalla base del capello, per evitare il contatto cutaneo.

Per coloro che amano i capelli ricci o le stirature per capelli lisci e setosi, dovranno aspettare di aver partorito e anche smesso di allattare, sono controindicate permanenti e stirature, per la loro alta componente chimica e per la possibile inalazione delle parti volatili, che vengono liberate durante le procedure di applicazione.

Su di me

Linda Tosoni

Dopo un’esperienza professionale ventennale come ostetrica ospedaliera, estetista, insegnante, consulente e titolare di un istituto di bellezza, ho deciso di creare un vero e proprio metodo per l’estetica dedicata alla donna in gravidanza.

Contattami per una prima consulenza gratuita!

 Firma Linda Tosoni

Scarica la mia guida gratuita

copertina guida gratuita

Ultimi articoli

CONSULTA IL BLOG

cerca nel sito

Richiedi consulenza

SCARICA ORA LA TUA GUIDA GRATUITA
COME PREVENIRE LA PELLE SECCA E LE SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA
Linda Tosoni primo piano
Firmata
copertina guida gratuita